Stefano Cuoghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Cuoghi
Stefcuogh.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 176 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1993 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1977-1980 Modena Modena 56 (15)
1980-1983 Milan Milan 61 (5)
1983-1985 Modena Modena 55 (2)
1985-1986 Perugia Perugia 34 (0)
1986-1990 Pisa Pisa 107 (11)
1990-1993 Parma Parma 82 (3)
Carriera da allenatore
1994-1996 600px Giallo e Blu.png Collecchio
1997-1998 Giulianova Giulianova
1998-2000 Messina Messina
2000-2001 Brescello Brescello
2001 Crotone Crotone
2002-2003 Spezia Spezia
2004-2005 Grosseto Grosseto
2005-2006 Salernitana Salernitana
2006-2007 Foggia Foggia
2007-2008 Arezzo Arezzo
2008-2009 Venezia Venezia
2009-2010 Pisa Pisa
2012-2013 Viareggio Viareggio
2013 Grosseto Grosseto
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 luglio 2013

Stefano Cuoghi (Modena, 8 agosto 1959) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, ex allenatore del Grosseto.

Anche suo figlio Marco è un calciatore.[1]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Calciatoremodifica | modifica sorgente

Nato e cresciuto nel Modena, con i canarini debutta nel calcio professionistico. Nel 1980 approda al Milan dove rimane tre stagioni tra Serie A e Serie B. In seguito torna a Modena e poi si trasferisce al Perugia. Nel 1986 torna in Serie A con la maglia del Pisa, mentre nel 1990 approda al Parma, dove vince Coppa Italia e Coppa delle Coppe (segnando il gol del definitivo 3-1 in finale contro l'Anversa a Wembley).

A giugno 1993 lascia il calcio giocato.

Allenatoremodifica | modifica sorgente

Con il Messina ha conquistato la promozione in Serie C1.

Il 2 novembre 2009 diventa l'allenatore del Pisa in Serie D, con il quale ottiene la promozione tra i professionisti con quattro giornate di anticipo il 18 aprile 2010. Guida i nerazzurri anche nella successiva stagione, nella quale la società pisana viene "ripescata" e disputa così la Lega Pro Prima Divisione. Viene esonerato il 29 novembre successivo, dopo la sconfitta esterna ad Andria che aveva fatto precipitare la squadra al penultimo posto in classifica.

Il 20 febbraio 2012, dopo oltre un anno di inattività, viene ingaggiato come allenatore del Viareggio[2] portandolo alla salvezza e lancia Simone Zaza reduce da alcuni mesi fallimentari spronandolo e concentrando le grandi doti fisiche del centravanti, che esplode proiettandolo ad un luminoso avvenire in palcoscenici più prestigiosi. Nella stagione 2012-2013 porta il Viareggio ad un'altra salvezza confermandola in Lega Pro Prima Divisione e, sfiora la vittoria in Coppa Italia dove perde la finale, permettendo alla squadra viareggina di partecipare alla Coppa Italia per la stagione 2013-2014. Amato dagli sportivi viareggini, ma in contrasto con alcuni dirigenti, non rinnova il contratto per la stagione 2013-14

Il 6 settembre, in seguito all'esonero di Francesco Statuto, viene ingaggiato sulla panchina del Grosseto[3], sulla quale fa ritorno dopo otto anni [4]. In seguito al pareggio interno rimediato il 24 novembre contro la Paganese, Cuoghi viene esonerato dalla guida tecnica della squadra maremmana in favore di Antonello Cuccureddu.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Giocatoremodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Modena: 1979-1980
Milan: 1980-1981, 1982-1983
Parma: 1991-1992

Competizioni internazionalimodifica | modifica sorgente

Milan: 1981-1982
Pisa: 1987-1988
Parma: 1992-1993

Allenatoremodifica | modifica sorgente

Messina: 1999-2000
Pisa: 2009-2010

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Profilo su Calciozz.it
  2. ^ Stefano Cuoghi è il nuovo allenatore dell' FC Esperia Viareggio
  3. ^ Valeria Debbia, UFFICIALE: Grosseto, esonerato Statuto. Arriva Cuoghi, Tuttolegapro.com, 06-09-2013.
  4. ^ Maurizio Ribechini, Ufficiale: a Grosseto esonerato mister Statuto, torna dopo 8 anni Stefano Cuoghi, RadioBrunoToscana.it, 06-09-2013.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

  • (DEENIT) Stefano Cuoghi in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.
  • Stefano Cuoghi in TuttoCalciatori.Net, Ascoli Piceno, Norz Srl.







Creative Commons License