Stefano Ianne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stefano Ianne
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica postmoderna
Periodo di attività anni '90 – in attività

Stefano Ianne (Padova, 8 ottobre 1963) è un compositore, polistrumentista ed editore italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Artista Rai Trade, ha all'attivo sei album. Le sue musiche si possono ascoltare normalmente sui programmi TV o Radio Rai (Linea Verde, Sfide, Sulla via di Damasco, Geo & Geo, Linea Blu e molti altri) oppure nei rarissimi concerti che esegue. Fra le sue influenze iniziali cita Burt Bacharach e Pat Metheny[1].

Nel novembre 2006 ha dato vita all’opera Variabili Armoniche, album registrato in studio con un ensemble ad hoc di 30 elementi orchestrali e con la partecipazione di Valter Sivilotti in qualità di elaboratore orchestrale. Da questo primo album il brano Aurore è stato scelto come colonna sonora dello spot dell’“Acqua Panna” in onda dal 1º giugno 2008.

Nell’aprile 2008 esce l’opera "Elephant", registrata dal vivo al Teatro Dal Verme di Milano con l’orchestra de I Pomeriggi Musicali e con la partecipazione di Rolf Hind (John Adams/London Sinfonietta). Il concerto è stato dedicato alla lotta che l’UNICEF sta portando avanti per ridurre la mortalità dei bambini a causa dell’aids. È presente nell’album una traccia video d’animazione della storia di “Elephant”, ambientata a Parigi ai primi del Novecento[1].

Sempre nel 2008 i brani “Flying” e “Concerto per violino quarto” sono la colonna sonora di Beket film del regista surrealista Davide Manuli, premiato dalla critica al Festival di Locarno del 2008. Detti brani fanno parte della terza opera di Ianne dal titolo "Mondovisioni", uscito a febbraio 2009 e che vede la partecipazione di Antonella Ruggiero.

Il quarto album "Piano Car", edito da Rai Trade ad aprile del 2010, vede la partecipazione di Trilok Gurtu, Mario Marzi, Ricky Portera, Nick Beggs (Kajagoogoo), Terl Bryant, John De Leo. Il lavoro contiene "Neda Freedom", brano dedicato a Neda Soltan uccisa dal regime durante i disordini in Iran e "Quota 8100" opera sinfonica in omaggio allo scalatore ed esploratore Walter Bonatti.

A giugno del 2010 il debutto alla Carnegie Hall di New York con un brano inedito dal titolo "Ballade".

A maggio 2012 esce il lavoro per solo pianoforte "Raymond and the Bull Terriers", interpretato dal premio Abbiati Emanuele Arciuli con le elaborazioni pianistiche di Valter Sivilotti. Il brano che da titolo all'album è stato espressamente composto per Arciuli.

Sempre nel 2012 diviene il primo compositore al mondo a comporre per un robot componendo "Rain Again", prima opera in assoluto per robot e pianoforte, espressamente scritta per TeoTronico, il robot ideato da Matteo Suzzi e che sfida nei concerti il pianista Roberto Prosseda.

È anche l’editore e ideatore, insieme a Roberto "Freak" Antoni, del fumetto bimestrale “Freak” ispirato alla vita del leader e cantante del gruppo rock demenziale Skiantos.

È laureato in Conservazione dei Beni Culturali.

Operemodifica | modifica sorgente

Albummodifica | modifica sorgente

Musiche per pubblicitàmodifica | modifica sorgente

Musiche per cinemamodifica | modifica sorgente

  • 2008 Beket di Davide Manuli – Blue Film

Musiche per teatromodifica | modifica sorgente

  • 2007 “40 minuti” di Silvia Magnani e Franco Fussi
  • 2008 “Stanze” di Silvia Magnani
  • 2013 "Maestrelli, l'ultima partita" di Giorgio Serafini Prosperi, Roberto Bastanza, Pino Galeotti

Musiche per videomodifica | modifica sorgente

  • 2007 “I 5 tibetani” di Silvia Salvarani
  • 2007 “Costruisci i tuoi giocattoli” di Roberto Papetti
  • 2008 “Inauditi Inuit” di Davide Manuli – Shooting Hope
  • 2008 “Gust de essi viva” di Giulio Gallo - Spicelapis
  • 2008 “Cerca del cielo - Bolivia” di Enrico Noviello, Lucio Arisci, ed. UNICEF
  • 2008 "Beket", regia di Davide Manuli
  • 2009 "Montanelli, gli anni della televisione" di Nevio Casadio, ed. Rai Trade DVD per il Corriere della Sera
  • 2011 Licenziata! di Lisa Tormena, ed. Sunset soc. Cop.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b Intervista su RaiNews24

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License