Sulejman Tihić

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sulejman Tihić

Sulejman Tihić (Bosanski Šamac, 26 novembre 1951) è un politico bosniaco.

Membro della Presidenza Centrale della Bosnia ed Erzegovina dal 10 aprile 2003, è il rappresentante della comunità dei Bosngnacchi. Tihić è stato a capo della presidenza tra il 28 febbraio 2004 e l'ottobre dello stesso anno.

Nato in un paese nel nord della Bosnia ed Erzegovina, Tihić ha perseguito la laurea in legge all'Università di Sarajevo. Nel 1990, fu uno dei membri fondatori del Partito d'Azione Democratica (SDA). Durante la guerra, Tihić venne internato in un Centro Serbo di detentione come prigioniero di guerra, riguardo al quale disse a un giornalista di una televisione slovena: "Non sarei sopravvissuto al campo se non ci fosse stato nessun serbo d'animo buono". Dal 1994 al 1999, Tihić è stato un diplomatico del Ministero degli Esteri bosniaco come consulente.

Il 13 ottobre 2001, Tihić è stato scelto quale successore di Alija Izetbegović come capo dell'SDA.

È sposato ed ha tre figli.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License