Sumata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti qui riportati potrebbero urtare la sensibilità di chi legge. Le informazioni hanno solo un fine illustrativo. Wikipedia può contenere materiale discutibile: leggi le avvertenze.

Sumata (素股 letteralmente: "inguine nudo"?) è un termine giapponese che indica un atto sessuale senza penetrazione tipico dei bordelli giapponesi.

Il sumata è una forma di stimolazione sessuale eseguita da donne sui clienti maschi massaggiandone il pene con le mani, cosce o grandi labbra[1]. Lo scopo è stimolarne l'eiaculazione senza penetrazione vaginale. Questa attività è nata per eludere la legge anti prostituzione (売春防止法 Baishun Bōshi Hō?) del 1956[2], che proibisce rapporti sessuali a pagamento.

L'aumento di popolarità in Giappone di questi locali è simile a quella dei bordelli in stile occidentale e agli strip-club che offrono servizi di lap-dancing senza rapporti sessuali completi.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Constantine, Peter. Japan's Sex Trade: A Journey Through Japan's Erotic Subcultures. Tokyo: Yenbooks, 1993, p. 75. ISBN 978-4-900737-00-6
  2. ^ Ministry of Justice (Hōmushō), Materials Concerning Prostitution and Its Control in Japan. Tokyo: Ministry of Justice, 1957, p. 32. OCLC no. 19432229. Cited in Sanders, Holly. "Indentured Servitude and the Abolition of Prostitution in Postwar Japan". Cambridge, Mass.: Program on U.S.-Japan Relations, Harvard University, 2006, p. 41.







Creative Commons License