Super Bowl XLV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Super Bowl XLV
1 2 3 4 Totale
PIT 0 10 7 8 25
GB 14 7 0 10 31
Edizione XLV
Data 6 febbraio 2011
Stadio Cowboys Stadium
Città Arlington
MVP Aaron Rodgers
Inno nazionale Christina Aguilera
Arbitro Walt Anderson
Halftime show Black Eyed Peas
Spettatori 103.219
TV negli Stati Uniti
Network FOX
Telecronaca Joe Buck e Troy Aikman
Left arrow.svg XLIV XLVI Right arrow.svg

Il Super Bowl XLV è stato la 45ª edizione del Super Bowl, la finale del campionato della National Football League. Si è disputato il 6 febbraio 2011, al Cowboys Stadium di Arlington, in Texas, fra la squadra campione dell'American Football Conference ovvero i Pittsburgh Steelers e quella campione della National Football Conference, ovvero i Green Bay Packers. Il calcio d'inizio è stato alle 6.30 PM ET, le 0.30 italiane tra domenica 6 e lunedì 7 febbraio.

L'incontro è stato vinto dai Green Bay Packers con un punteggio di 31-25. Azioni salienti sono stati i 4 passaggi sbagliati da Ben Roethlisberger a un minuto dalla fine che hanno concesso a Green Bay di mantenersi in vantaggio.

Il 25 novembre 2010, durante l'incontro tra New Orleans Saints e Dallas Cowboys, fu annunciato che sarebbero stati i Black Eyed Peas ad esibirsi durante lo spettacolo di intrattenimento che si svolge sul campo da gioco dello stadio tra il primo e secondo tempo.

In Italia l'evento è stato trasmesso in diretta su La7 e Dahlia TV con commento in lingua italiana e su ESPN America sul satellite in lingua originale.

Statistichemodifica | modifica sorgente

Jordy Nelson fu il miglior ricevitore della gara con 9 ricezioni per 140 yard (entrambi record in carriera) e un touchdown,[1] oltre ad aver guadagnato altre 19 yard da un ritorno di kickoff, malgrado 3 passaggi sfuggitigli dalle mani. Greg Jennings aggiunse altre 64 yard e 2 touchdown. Ben Roethlisberger completò 25 passaggi su 40 tentativi per 263 yard e touchdown, con 2 intercetti, oltre a una corsa da 31 yard. Il suo bersaglio principale fu Mike Wallace, che ricevette 9 passaggi per 89 yard e un touchdown. Mendenhall fu il miglior corridore della partita con 64 yard ed un touchdown.[2]

Statistiche a confrontomodifica | modifica sorgente

Fonte: NFL.com Steelers Packers
Primi down 19 15
Efficienza sui terzi down 7/13 6/13
Efficienza sui quarti down 0-1 0-0
Yard totali 387 338
Yard passate 261 288
Pass. tent/compl. 25/40 24/39
Yard corse 126 50
Corse tentate 23 13
Yard per corsa 5.5 3.8
Penalità-yard 6-55 7-67
Sack subiti-yard 1-2 3-16
Fumble-persi 1-1 1-0
Intercetti tirati 2 0
Tempo di possesso 33:25 26:35

Leader individualimodifica | modifica sorgente

Steelers: passaggi
C/ATT* Yds TD INT
Ben Roethlisberger 25/40 263 2 2
Steelers: corse
Cara Yds TD LGb
Rashard Mendenhall 14 63 1 17
Steelers: ricezioni
Recc Yds TD LGb
Mike Wallace 9 89 1 25T
Hines Ward 7 78 1 17
Antoine Randle El 2 50 0 37
Emmanuel Sanders 2 17 0 13
Heath Miller 2 12 0 15
Packers: passaggi
C/ATT* Yds TD INT
Aaron Rodgers 24/39 304 3 0
Packers: corse
Cara Yds TD LGb
James Starks 11 52 0 14
Packers: ricezioni
Recc Yds TD LGb
Jordy Nelson 9 140 1 38
Greg Jennings 4 64 2 31
James Jones 5 50 0 21
Donald Driver 2 28 0 24


*Passaggi completati/tentati aPortate bGiocata più lunga cRicezioni

Formazioni titolarimodifica | modifica sorgente

Fonte: Gamebook
Pittsburgh Ruolo Ruolo Green Bay
ATTACCO
Ben Roethlisberger QB Aaron Rodgers
Hines Ward WR Greg Jennings
Jonathan Scott LT Chad Clifton
Chris Kemoeatu LG Daryn Colledge
Doug Legursky C Scott Wells
Ramon Foster RG Josh Sitton
Flozell Adams RT Bryan Bulaga
Rashard Mendenhall RB James Starks
Heath Miller TE WR James Jones
David Johnson FB WR Donald Driver
Matt Spaeth TE WR Jordy Nelson
DIFESA
Casey Hampton NT B.J. Raji
Brett Keisel DE Cullen Jenkins
LaMarr Woodley LOLB Clay Matthews
James Farrior LILB A.J. Hawk
Lawrence Timmons RILB Desmond Bishop
James Harrison ROLB Frank Zombo
Bryant McFadden LCB Charles Woodson
Ike Taylor RCB Tramon Williams
Ryan Clark FS Nick Collins
Troy Polamalu SS RDE Howard Green
William Gay CB LDE Ryan Pickett

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Tim Layden, Green And Golden: Behind the poise and precision of quarterback Aaron Rodgers and the gutsy contributions of a host of role players, the Packers burnished their championship legacy with a memorable 31--25 victory over Pittsburgh in Super Bowl XLV in Sports Illustrated, Time Inc., 14 febbraio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  2. ^ NFL Game Center: Pittsburgh Steelers at Green Bay Packers - 2010 Super Bowl

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License