Supercoppa UEFA 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Supercoppa UEFA.

Supercoppa UEFA 2010
UEFA Super Cup 2010
Competizione Supercoppa UEFA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 35ª
Organizzatore UEFA
Date 27 agosto 2010
Luogo Monaco
Partecipanti 2
Impianto/i Stadio Louis II
Risultati
Vincitore Atletico Madrid Atlético Madrid
(1º titolo)
Secondo Inter Inter
Statistiche
Incontri disputati 1
Gol segnati 2 (2 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2009 2011 Right arrow.svg

La Supercoppa UEFA 2010 è stata la trentacinquesima edizione della Supercoppa UEFA.

Si è svolta il 27 agosto 2010 allo Stadio Louis II di Monaco, dove si sono affrontate la squadra vincitrice della Champions League 2009-2010, ovvero gli italiani dell'Inter, e la squadra vincitrice dell'Europa League 2009-2010, ossia gli spagnoli dell'Atlético Madrid.

Per la prima volta nella loro storia i madrileni conquistano il trofeo.

Tabellinomodifica | modifica sorgente

Monaco
27 agosto 2010, ore 20:45 CEST
Inter 600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png 0 – 2
referto
600px Bianco e Rosso a strisce con Triangolo Blu e Bianco con stelle Bianche.png Atlético Madrid Stade Louis II (17.265[1] spett.)
Arbitro Svizzera Busacca

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Inter
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Atlético Madrid
INTER:[2]
P 1 Brasile Júlio César
D 13 Brasile Maicon
D 25 Argentina Walter Samuel Ammonizione al 90+2’ 90+2’
D 6 Brasile Lúcio
D 26 Romania Cristian Chivu
C 5 Serbia Dejan Stanković Uscita al 68’ 68’
C 4 Argentina Javier Zanetti (c)
C 19 Argentina Esteban Cambiasso
A 10 Paesi Bassi Wesley Sneijder Uscita al 79’ 79’
A 9 Camerun Samuel Eto'o
A 22 Argentina Diego Milito
Sostituzioni:
P 12 Italia Luca Castellazzi
D 2 Colombia Iván Córdoba
D 23 Italia Marco Materazzi
C 17 Kenya McDonald Mariga
C 29 Brasile Philippe Coutinho Ingresso al 79’ 79’
A 27 Macedonia Goran Pandev Ingresso al 68’ 68’
A 88 Francia Jonathan Biabiany
Allenatore:
Spagna Rafael Benítez
Internazionale-Atletico Madrid 2010-08-27.svg
ATLÉTICO MADRID:[2]
P 13 Spagna David de Gea
D 17 Rep. Ceca Tomáš Ujfaluši
D 21 Colombia Luis Perea
D 15 Uruguay Diego Godín
D 18 Spagna Álvaro Domínguez
C 12 Brasile Paulo Assunção
C 19 Spagna José Antonio Reyes Uscita al 69’ 69’
C 8 Spagna Raúl García Ammonizione al 89’ 89’
C 20 Portogallo Simão (c) Ammonizione al 85’ 85’ Uscita al 90+1’ 90+1’
A 10 Argentina Sergio Agüero
A 7 Uruguay Diego Forlán Uscita al 82’ 82’
Sostituzioni:
P 27 Spagna Joel
D 3 Spagna Antonio López
C 4 Spagna Mario Suárez
C 6 Spagna Ignacio Camacho Ingresso al 90+1’ 90+1’
C 9 Spagna José Manuel Jurado Ingresso al 82’ 82’
C 11 Spagna Fran Mérida Ingresso al 69’ 69’
A 22 Brasile Diego Costa
Allenatore:
Spagna Quique Sánchez Flores

Statistichemodifica | modifica sorgente

Primo tempo[1]
Inter Atlético Madrid
Gol segnati 0 0
Tiri totali 5 5
Tiri in porta 0 0
Possesso palla 46% 54%
Angoli 4 3
Falli commessi 6 8
Fuorigioco 3 1
Ammonizioni 0 0
Espulsioni 0 0
Secondo tempo[1]
Inter Atlético Madrid
Gol segnati 0 2
Tiri totali 6 7
Tiri in porta 2 7
Possesso palla 58% 42%
Angoli 5 1
Falli commessi 6 13
Fuorigioco 2 1
Ammonizioni 1 2
Espulsioni 0 0
Totali[1]
Inter Atlético Madrid
Gol segnati 0 2
Tiri totali 11 12
Tiri in porta 2 7
Possesso palla 52% 48%
Angoli 9 4
Falli commessi 12 21
Fuorigioco 5 1
Ammonizioni 1 2
Espulsioni 0 0

Man of the Match: Spagna José Antonio Reyes (Atlético Madrid)[3]

Campionimodifica | modifica sorgente

Vincitore della
Supercoppa UEFA 2010


600px Bianco e Rosso a strisce con Triangolo Blu e Bianco con stelle Bianche.png

Atlético Madrid
(1º titolo)

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d (EN) Full Time Report (PDF), UEFA.com, 27-08-2010. URL consultato il 28-08-2010.
  2. ^ a b (EN) Line-ups (PDF), UEFA.com, 27-08-2010. URL consultato il 28-08-2010.
  3. ^ Kevin Ashby, Reyes non nasconde l'orgoglio, UEFA.com, 27-08-2010. URL consultato il 28-08-2010.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License