Takaaki Katō

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Takaaki Kato)
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Takaaki Katō
Takaaki Kato suit.jpg

Primo Ministro del Giappone
Durata mandato 11 giugno 1924 –
28 gennaio 1926
Capo di Stato Yoshihito
Predecessore Keigo Kiyoura
Successore Reijiro Wakatsuki

Dati generali
Partito politico Kenseito
Alma mater Università di Tokyo

Takaaki Katō (加藤 高明; Nagoya, 3 gennaio 1860Tokyo, 28 gennaio 1926) è stato un politico giapponese, durante la sua carriera ricoprì numerose cariche tra cui quella di primo ministro dell'impero giapponese dal 1924 al 1926.

Biografiamodifica | modifica sorgente

I primi annimodifica | modifica sorgente

Nato con il nome di Hattori Sokichi, secondogenito di un samurai, all'età di 13 anni venne adottato da Bunhei Katō. Frequentò l'università di Tokyo prendendo la laurea ed iniziando a lavorare per la Mitsubishi, fu mandato quasi subito a Londra e al ritorno nel 1885 fece rapidamente carriera nell'azienda, arrivando a sposare la figlia del presidente Yataro Iwasaki nel 1887.

Carriera politicamodifica | modifica sorgente

Nel 1887 divenne il segretario del ministro degli esteri Shigenobu Okuma, prendendo parte alla revisione dei trattati ineguali e in seguito ha lavorato per conto del ministero delle finanze.

Dal 1894 al 1899 è stato ambasciatore giapponese nel Regno Unito, nel 1900 gli è stato affidato il ministero degli esteri da Hirobumi Ito, tuttavia il suo governo rimase in carica pochi mesi e nel 1901 Katō abbandonò la carica per poi riprenderla nel 1906, anche stavolta rimase in carica per pochi mesi poiché si dimise essendo in contrasto con la nazionalizzazione delle ferrovie e la creazione delle Ferrovie del Governo del Giappone votata dal governo. Tra i due mandati ministeriali fu deputato della Camera dei Rappresentanti del Giappone.

In seguito sarà nominato nuovamente ambasciatore giapponese nel Regno Unito nel 1908 e ministro degli esterni nel 1913 e nel 1914; fu proprio in questa veste che fu uno dei principali politici che portarono il Giappone ad entrare nella prima guerra mondiale.

Dopo aver lasciato la carica ministeriale diventerà un membro della camera alta fino all'11 giugno 1924, quando sarà nominato primo ministro. Il 2 agosto 1925 diede le dimissioni ma il principe Hirohito (reggente per conto dell'Imperatore Yoshihito, mentalmente incapace) lo convise a restare in carica. Morì di polmonite mentre era ancora in carica il 28 gennaio 1926 all'età di 66 anni.

Onorificenzemodifica | modifica sorgente

Onorificenze giapponesimodifica | modifica sorgente

Gran Cordone dell'Ordine del Crisantemo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine del Crisantemo
Gran Cordone dell'Ordine dei fiori di Paulownia - nastrino per uniforme ordinaria Gran Cordone dell'Ordine dei fiori di Paulownia
Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sol Levante
Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sacro Tesoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine del Sacro Tesoro

Onorificenze stranieremodifica | modifica sorgente

Cavaliere dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dei Santi Michele e Giorgio (Regno Unito)

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 48097843 LCCN: n82006170








Creative Commons License