Takazumi Katayama

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Takazumi Katayama
Dati biografici
Nazionalità Giappone Giappone
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1974 in classe 250
Stagioni dal 1974 al 1985
Scuderie Yamaha, Honda
Mondiali vinti 1
GP disputati 83
GP vinti 11
Podi 35
Pole position 5
Giri veloci 6
 

Takazumi Katayama Bang (Kōbe, 16 aprile 1951) è un pilota motociclistico giapponese vincitore di un titolo iridato nel motomondiale.

Carrieramodifica | modifica sorgente

Nato in Giappone da una famiglia coreana, fece il suo esordio nelle competizioni nel campionato giapponese juniores 1969 su una Yamaha 125. Nel 1971 iniziò a farsi notare, vincendo il titolo juniores della 125 e nei due anni successivi il titolo della 250 e della 350.

Queste vittorie attirarono su Katayama l'attenzione della Yamaha, che lo assunse come test-rider e lo fece debuttare nel Motomondiale 1974. Il suo debutto al GP d'Olanda della 250 fece scalpore, poiché riuscì a ottenere il terzo posto in prova su un circuito a lui ignoto (in gara si ritirerà per rottura del freno posteriore mentre era secondo). La settimana successiva, al GP del Belgio, ottenne un terzo posto, mentre in Svezia ottenne la sua prima vittoria. Katayama si fece notare, oltre che per le sue prestazioni, per la sua irruenza: emblematico il GP di Spagna '74, dove, avviato alla vittoria della 250, investì e uccise un pompiere entrato in pista per soccorrere Bernard Fau e Patrick Pons. A fine anno l'alfiere della Yamaha fu quarto nella classifica finale.

Nel 1975 Katayama tentò di correre negli USA, con scarsa fortuna. L'anno successivo, dopo essere stato "scaricato" dalla Yamaha, fu contattato da Chas Mortimer per correre con delle Yamaha private sponsorizzate dall'azienda di accendini Sarome. In quell'anno fu 2° in 250 (con una vittoria, in Svezia), 7° in 350 e 26° in 500, non facendosi scrupoli di correre al Tourist Trophy, usualmente boicottato dai piloti non anglosassoni (fu secondo al Lightweight, nono allo Junior e quarto al Senior).

Per la stagione 1977 Katayama ottenne l'appoggio della Yamaha-Europa, la quale gli mise a disposizione una 350 tre cilindri sviluppata da Kent Andersson e Rudi Kurth. Con la tre cilindri Katayama vinse il titolo della 350 (in alcuni GP corse però con la TZ bicilindrica), mentre in 250 fu quarto, vincendo il GP di Spagna. Il 1978 vide Katayama secondo in 350, dietro alla Kawasaki KR del dominatore della categoria Kork Ballington, e quinto in 500.

Nel 1979 Katayama venne ingaggiato dalla Honda, decisa a rientrare nei GP con la sua fantascientifica NR500 a pistoni ovali. Le soluzioni inusuali della rivoluzionaria moto giapponese non consentirono a Katayama di andare a punti nel '79, spingendolo a correre la stagione 1980 con una Suzuki RG privata.

Katayama si rivide nelle classifiche iridate solo nel 1982, quando, sempre da pilota ufficiale Honda, vinse il GP di Svezia della 500 (seconda vittoria per la NS500 tre cilindri due tempi dopo quella di Freddie Spencer in Belgio) e arrivò settimo nel Mondiale, piazzamento migliorato l'anno seguente (5°), nel quale però si infortunò alla schiena. L'ultimo anno di corse per Katayama fu il 1985.

Dopo il ritiro, Katayama gestì un team in 250 con Baldé e Ferrari, prima di chiudere definitivamente con le competizioni e di iniziare diverse attività nel campo della pubblicità e del commercio.

Risultati nel motomondialemodifica | modifica sorgente

Classe 250modifica | modifica sorgente

1974 Classe Moto Flag of France.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Punti Pos.
250 Yamaha NE NE Rit 3 1 5 2 Rit Rit 43[1]
1976 Classe Moto Flag of France.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Punti Pos.
250 Yamaha NE 2 Rit 2 2 3 1 2 3 7 73[2][3]
1977 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of the United Kingdom.svg Punti Pos.
250 Yamaha NE Rit 8 1 8 2 6 2 4 Rit Rit Rit 58[4]
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe 350modifica | modifica sorgente

1976 Classe Moto Flag of France.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Punti Pos.
350 Yamaha 4 Rit 10 3 9 Rit NE NE NP 11 4 28[5][6]
1977 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of the United Kingdom.svg Punti Pos.
350 Yamaha AN 1 3 3 1 1 Rit NE 1 1 Rit Rit 95[7] 1º
1978 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Austria.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Punti Pos.
350 Yamaha 1 NE 3 Rit 3 Rit NE 3 2 Rit 1 6 77[8]
1979 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of France.svg Punti Pos.
350 Yamaha - Rit - - - - - NE NE - - - - 0
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

Classe 500modifica | modifica sorgente

1976 Classe Moto Flag of France.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg Punti Pos.
500 Yamaha Rit NE 4 Rit Rit NE 8[9] 26º
1977 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of the United Kingdom.svg Punti Pos.
500 Yamaha NP NE NE Rit 0
1978 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of Austria.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Punti Pos.
500 Yamaha Rit 3 Rit Rit Rit 4 6 3 2 9 5 NE NE 53[10]
1979 Classe Moto Flag of Venezuela (1954-2006).svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of France.svg Punti Pos.
500 Honda Rit NE NQ 0
1980 Classe Moto Flag of Italy.svg Flag of Spain (1977 - 1981).svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Finland.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Germany.svg Punti Pos.
500 Suzuki 6 4 6 NE - - - - NE - 18[11] 10º
1982 Classe Moto Flag of Argentina.svg Flag of Austria.svg Flag of France.svg Flag of Spain.svg Flag of Italy.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of San Marino.svg Flag of Germany.svg Punti Pos.
500 Honda 6 9 [12] 6 7 8 - 5 - 1 NE NE - 4 48[13]
1983 Classe Moto Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of France.svg Flag of Italy.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Punti Pos.
500 Honda - - 5 2 3 4 5 2 4 6 3 - 77[14]
1984 Classe Moto Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of France.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Punti Pos.
500 Honda - - - - - - - 8 - 8 4 - 14[15] 13º
1985 Classe Moto Flag of South Africa 1928-1994.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of Italy.svg Flag of Austria.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Sweden.svg Flag of San Marino.svg Punti Pos.
500 Honda - - - - - - 8 3[16] 17º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl.

[17]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Risultati del 1974 su Racingmemo.free
  2. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero 87 ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solamente 73
  3. ^ Risultati del 1976 su Racingmemo.free
  4. ^ Risultati del 1977 su Racingmemo.free
  5. ^ I punti effettivamente conquistati sarebbero 29 ma, per le regole sugli scarti in vigore quell'anno, ne vengono conteggiati solamente 28
  6. ^ Risultati del 1976 su Racingmemo.free
  7. ^ Risultati del 1977 su Racingmemo.free
  8. ^ Risultati del 1978 su Racingmemo.free
  9. ^ Risultati del 1976 su Racingmemo.free
  10. ^ Risultati del 1978 su Racingmemo.free
  11. ^ Risultati del 1980 su Racingmemo.free
  12. ^ Fa parte dei piloti che hanno boicottato l'edizione di quest'anno
  13. ^ Risultati del 1982 su Racingmemo.free
  14. ^ Risultati del 1983 su Racingmemo.free
  15. ^ Risultati del 1984 su Racingmemo.free
  16. ^ Risultati del 1985 su Racingmemo.free
  17. ^ Vengono prese in considerazione solamente le stagioni in cui ha ottenuto punti validi per le classifiche mondiali

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License