Tao Siju

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Tao Siju, cinese semplificato:陶驷驹 (Jinjiang, nella provincia del Jiangsu, 1935), è un politico cinese.

Attualmente Tao è il presidente ed il rappresentante legale della Fondazione Cinese per il Controllo dei Narcotici (中国禁毒基金会), nonché membro permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo, e presidente della Commissione per gli Affari Interni e Giudiziari.

Leader di prima generazione, Tao è diventato membro del Partito Comunista Cinese nel 1948. Nel 1951 si è iscritto alla Scuola Centrale per i Quadri di Pubblica Sicurezza. Dopo il diploma, Tao ha studiato Inglese all'Istituto per gli Affari Esteri.

La sua carriera è iniziata presso gli organi di pubblica sicurezza di Jinjiang, dove Tao ha ricoperto posizioni impiegatizie. Intorno alla fine degli anni '70 Tao viene promosso al Ministero della Pubblica Sicurezza, dove dirige l'Ufficio Numero Uno. Dopo un breve periodo trascorso alla direzione del segretariato della Commissione Militare Centrale, Tao è nominato sottosegretario alla Pubblica Sicurezza nel 1983. Diventa ministro, nonché Primo Commissario Politico della Polizia Armata del Popolo, nel 1990. Tao lascia il ministero nel 1998.

Negli anni '90 Tao ha inoltre diretto la Commissione di Stato per il Controllo dei Narcotici, giocando un importante ruolo nella definizione delle politiche antidroga, e nella stesura della relativa legislazione.

Tao è stato membro titolare del XIII, XIV e XV Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

Jian Ming, “Chanchu dumo jiewo jiayuan”, Fengming, n.5, 1997, pp. 36 - 37.

Shen Xueming, Zheng Jianyin. Zhonggong diyijie zhi shiwujie zhongyang weiyuan. Beijing: Zhongyang Wenxian Chubanshe, 2001.

The Data Centre of the Xinhua News Agency. Who’s Who: Current Chinese Leaders. Hong Kong. Wen Wei Publishing House, 2001.








Creative Commons License