Terry Bisson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Terry Ballantine Bisson (Owensboro, 12 febbraio 1942) è uno scrittore e curatore editoriale statunitense.

Meglio conosciuto per i suoi racconti brevi, il più famoso risale al 1990 intitolato Gli orsi scoprono il fuoco con il quale vinse le edizioni del 1990/1991 rispettivamante dei premi Nebula e Hugo nella sezione dedicata ai racconti brevi. Edito in italiano nel marzo 1993 dalla Telemaco sul Isaac Asimov Science Fiction Magazine Anno 1 n.3.

La caratteristica distintiva di molti racconti brevi di Bisson è che consistono solo di dialoghi, con assenza totale di elementi che fanno riferimento ad una voce narrante. Il lettore è portato a visualizzare autonomamente i personaggi, il contesto e la situazione in assenza di narrazione descrittiva. Un esempio notevole di questa tecnica è la storia "Sono fatti di carne" che vinse il Premio Nebula del 1991 sezione racconti brevi. Questa storia consiste interamente in un dialogo tra due intelligenze aliene che hanno ricevuto una petizione dalla nostra specie per essere ammessa in una federazione galattica. Gli alieni, della cui fisiologia non sappiamo nulla, convengono che gli umani sono troppo disgustosi per essere ammessi perché "sono fatti di carne".

All'inizio della sua carriera, negli anni sessanta, Bisson ha collaborato alla realizzazione di svariati fumetti con Clark Dimond, ed è stato editore per la Major Publications per la serie horror a fumetti in bianco e nero Web of Horror fino alla terza serie.

Completò il libro Saint Leibowitz and the Wild Horse Woman, pubblicato nel 1997, scritto in gran parte da Walter M. Miller come continuazione del romanzo Un cantico per Leibowitz.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 44434100 LCCN: n85331021

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License