Thoralf Strømstad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thoralf Strømstad
Dati biografici
Nazionalità Norvegia Norvegia
Sci nordico Cross country skiing pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Combinata nordica, sci di fondo
Squadra Fossum Idrettsforening
Ritirato 1924
Palmarès
Olimpiadi 0 2 0
Mondiali 0 1 0
Campionati norvegesi 2
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Thoralf Strømstad (Bærum, 13 gennaio 1897Oslo, 10 gennaio 1984) è stato uno sciatore nordico norvegese attivo sia nello sci di fondo, sia nella combinata nordica.

Era fratello di Nora, sciatrice alpina di alto livello[1].

Biografiamodifica | modifica sorgente

Dal 1918 al 1924 è stato costantemente tra i migliori atleti al Trofeo Holmenkollen, sia nella 50 km di fondo sia nella combinata nordica; già nel 1916 aveva vinto la gara di salto valida per la combinata stessa[1]. Nel 1923 è stato insignito della medaglia Holmenkollen[2].

Ha partecipato ai I Giochi olimpici invernali di Chamonix-Mont-Blanc 1924, conquistando due medaglie d'argento, nella 50 km di fondo e nella combinata nordica.

A quasi quarant'anni di distanza dai Giochi del 1924, Strømstad denunciò che era stato commesso un errore nel punteggio a favore del suo connazionale Thorleif Haug nella gara di salto con gli sci. Nel 1974 il Comitato Olimpico Internazionale decise quindi di riparare l'errore e di premiare lo statunitense Anders Haugen con il bronzo. La medaglia fu consegnata dalla figlia di Haug (deceduto nel 1934) durante una cerimonia ufficiale svoltasi a Oslo, alla quale partecipò anche Strømstad[1].

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Olimpiadimodifica | modifica sorgente

Campionati norvegesimodifica | modifica sorgente

  • Campione norvegese di combinata nordica nel 1919[1]
  • Campione norvegese della 30 km di fondo nel 1922[1]

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b c d e Scheda Sports-reference. URL consultato il 21 agosto 2010.
  2. ^ (NO) Albo d'oro della Medaglia Holmenkollen sul sito Skiforeningen.no. URL consultato il 15 giugno 2011.
  3. ^ Valida anche ai fini dei Mondiali.

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License