Tommaso Novelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Tommaso Novelli (Formicola, 4 aprile 1911) è un magistrato italiano. Ha ricoperto, nella magistratura, la carica di Primo Presidente della Corte di Cassazione.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nel 1933, a soli 22 anni, entrò in magistratura. È stato sempre in Cassazione, prima come giudice di Tribunale applicato e poi come Consigliere. Negli anni '60 fu nominato Vice Capo di Gabinetto del Ministro di Grazia e Giustizia. In seguito è stato nominato presso lo stesso Ministero Direttore Generale per gli Affari Civili e le libere professioni. Tornato in Cassazione venne nominato prima Presidente di Sezione e poi, il 20 luglio 1978, Primo Presidente, funzione che ha svolto sino al 3 aprile 1981, quando è andato in pensione. È stato anche per alcuni decenni Presidente di Sezione della Commissione Centrale Tributaria, funzione che ha conservato sino al 3 aprile 1986. Da alcuni mesi ha superato 102 anni.

Operemodifica | modifica sorgente

Codice di procedura civile: annotato con la giurisprudenza della Cassazione, a cura di Mario Battaglini e Tommaso Novelli, Milano, Giuffré, 1956 (ult. ed. 1990, ISBN 8814021236).








Creative Commons License