Torre della Serpe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 43°46′37.35″N 11°14′17.02″E / 43.777042°N 11.238061°E43.777042; 11.238061

Questa voce riguarda la zona di:
San Jacopino
Voci principali
Visita il Portale di Firenze
La Torre della Serpe

La Torre della Serpe faceva parte del tracciato due-trecentesco delle Mura di Firenze.

Questa torre, oggi situata in un'isola nei trafficati viali di Circonvallazione in mezzo al viale Fratelli Rosselli, aveva una funzione di guardia ed era un tempo vicina ad una postierla, cioè una porticina nascosta nelle mura usata dai militari di ronda. In questo punto le mura formavano un angolo, che spiega la presenza della torre: le mura, provenendo dalla vicina Porta al Prato, curvavano ad angolo retto in direzione dell'Arno, che idealmente attraversavano per ripartire sull'altra sponda del fiume all'altezza del Torrino di Santa Rosa.

La struttura è piuttosto semplice con il coronamento originale merlato. Il nome deriverebbe da un famoso capo-guardia denominato "Serpe".

Oggi è la prima testimonianza delle Mura che si incontra nella riva nord dell'Arno a partire da ovest. Nelle vicinanze esisteva un'altra porta, la Porticciola, che fu distrutta durante la costruzione dei viali e che si trovava sul luogo dell'attuale consolato americano.

Ora è sede della Sezione di Firenze del CNGEI.

Curiositàmodifica | modifica sorgente

  • La zona tra la Torre e l'Arno era chiamata La Sardigna (sinonimo di "aria malsana"), dove erano abbandonate le carogne degli animali.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Luciano Artusi, Le antiche porte di Firenze, Semper, Firenze 2005. ISBN 888806222X
  • Lara Mercanti, Giovanni Straffi, Le torri di Firenze e del suo territorio, Alinea, Firenze 2003
  • La Nazione, 24 febbraio 1995.
  • Vedi anche la bibliografia su Firenze.

Altri progettimodifica | modifica sorgente


Senso antiorario:
Torrino di Santa Rosa

Strutture conservate nelle
Mura di Firenze
Senso orario:
Porta al Prato
Firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Firenze







Creative Commons License