Turenna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bandiera della Turenna riprende il blasone di Filippo l'Ardito, conte di Turenna e poi duca di Borgogna
d'azzurro, seminato di gigli d'oro alla bordura composta d'argento e di rosso
Posizione geografica della Turenna nell'odierna Francia
La Turenna è storicamente legata ai castelli della Loira. Nell'immagine, una veduta del castello di Chenonceau

La Turenna (in francese Touraine) è un'antica provincia francese situata nel bacino della Loira, con capoluogo Tours.

Geografiamodifica | modifica sorgente

Attraversata della Loira e dai suoi affluenti, il Cher, l'Indre e la Vienne, fa parte del bacino parigino. I suoi vigneti (vino di Turenna) sono godono di buona reputazione. Il TGV, che collega Tours a Parigi in meno di un'ora, ne ha fatto un luogo di residenza per le persone che lavorano nella capitale, ma che cercano un'altra qualità di vita.

L'identità geografica della Turenna si fonda principalmente su delle località tradizionali caratterizzate da una notevole diversità territoriale tra le due sponde della Loira: Varennes, Véron, Gâtine, Champaigne, Brenne.

Storiamodifica | modifica sorgente

La Turenna, che deve il suo nome alla tribù gallica dei Turoni, corrisponde approssimativamente al dipartimento attuale dell'Indre e Loira ed a una parte dei departimenti del Loir-et-Cher e dell'Indre, tutti facenti parte del Centro. Soprannominata "giardino di Francia" dalla fine del secolo XV, luogo di residenza dei re Plantageneti nel secolo XII e poi dei re di Francia durante la guerra dei cent'anni ed il Rinascimento, è celebre per i suoi numerosi castelli.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Castelli della Loira.

I castelli più famosi di epoca medioevale sono quelli di Chinon, Langeais e Loches, mentre quelli di epoca rinascimentale sono quelli di Amboise, Azay-le-Rideau, Chaumont-sur-Loire, Chenonceau, Ussé e Villandry.

Persone legate alla Turennamodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia







Creative Commons License