Umberto Cardia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
on. Umberto Cardia
Bandiera italiana
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Tortolì
Data nascita 9 settembre 1921
Luogo morte Cagliari
Data morte 25 giugno 2003
Titolo di studio Laurea in lettere
Professione giornalista
Partito Partito Comunista Italiano
Legislatura V, VI
Gruppo Partito Comunista Italiano
Collegio Cagliari
Incarichi parlamentari
  • V
    • vicepresidente della commissione parlamentare per le questioni regionali (26 luglio 1968 al - 24 maggio 1972)
    • membro della III commissione esteri (10 luglio 1968 - 24 maggio 1972)
  • VI
    • membro della III commissione esteri (25 maggio 1972 - 4 luglio 1976)
    • membro della commissione parlamentare per le questioni regionali (5 giugno 1972 - 4 luglio 1976)
Pagina istituzionale

Umberto Cardia (Tortolì, 9 settembre 1921Cagliari, 25 giugno 2003) è stato un politico italiano.

Esponente del Partito Comunista Italiano e già parlamentare europeo, fu protagonista della politica dell'autonomia sarda di sinistra.

Originario di Arbatax, giornalista, aveva lavorato nella sede regionale sarda della RAI[1] ed era un promotore del periodico "Rinascita Sarda".[2] Consigliere comunale di Cagliari, fu consigliere regionale per quattro legislature (dal 1953 al 1967),[3] poi fu eletto deputato, riconfermato fino al 1976.

In seguito venne eletto alle elezioni europee del 1979, divenendo della commissione per i trasporti e della delegazione per le relazioni con il Giappone.

Nel 1991 venne colpito da un'ischemia. Morì nella sua residenza cagliaritana il 25 giugno 2003.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ http://giornaleonline.unionesarda.ilsole24ore.com/Articolo.aspx?Data=20100223&Categ=10&Voce=2&IdArticolo=2432935
  2. ^ Umberto Cardia
  3. ^ Rivista n. 15 - Vita Associazione

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License