Unione Sportiva Folgore Caratese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Unione Sportiva Caratese)
U.S. Folgore Caratese
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu.png azzurro
Inno Caratese alè
Alfredo Roma
Dati societari
Città Carate Brianza
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Serie D girone B
Fondazione 1908
Presidente Paolo Battocchi
Allenatore Marco Zaffaroni
Stadio Stadio XXV Aprile (Carate Brianza)
(3.000 posti)
Sito web www.uscaratese.it/
Palmarès
Scudetti 0
Trofei nazionali 0
Trofei internazionali 0
Si invita a seguire il modello di voce

L'Unione Sportiva Folgore Caratese è una società calcistica di Carate Brianza (MB); disputa il campionato di Serie D. È una delle società sportive più antiche dell'intera Brianza. Le uniche due società fondate prima del 1908 sono la Pro Lissone (1901) e la Unione Sportiva Pro Victoria di Monza (1906).

Fondato nel 1908, il club biancazzurro ha disputato 9 campionati di Serie C.

Storiamodifica | modifica sorgente

La società venne fondata nel 1908, l'8 marzo, un giorno prima della fondazione dell'Inter. La società, nata come polisportiva, svolse la propria attività esclusivamente in ambito provinciale inaugurando la propria sezione calcio negli ultimi 2 anni precedenti la Prima Guerra Mondiale. Nel 1908 la pratica sportiva inizia con l'attività ciclistica e l'anno dopo l'U.S Caratese si iscrive alla F.I.G.C. Nel 1913 viene aperta la sezione di marcia e tiro. L'attività agonistica si svolge fino al 1915, poi viene interrotta a causa dello scoppio del primo conflitto mondiale.

Col rientro degli atleti reduci dal conflitto la società si ricompose ed inaugurò nel 1919 il suo campo sportivo detto Stadio dei Mulini in località Agliate, impianto che venne perfezionato ed ingrandito per il necessario adeguamento alla normativa FIGC richiesta dal Comitato Regionale Lombardo per l'ingresso della U.S. Caratese nel Campionato di 3.a Categoria 1920-21.

La perdita del campo dei Mulini all'inizio della stagione 1923-24 condiziona notevolmente l'attività calcistica che viene totalmente rivoluzionata. Giocano solo i ragazzi sul campetto dell'oratorio mentre la maggior parte dei giocatori più bravi passa alla Vis Nova S.C. di Giussano.

L'attività agonistica riprende a pieno regime con il secondo posto del torneo di Quarta Divisione nella stagione 1926-27 che le garantisce il passaggio in Terza Divisione. Intanto si pongono le basi per la costruzione del campo sportivo la Fossa che, inaugurato ufficialmente nel 1929, è ancora l'attuale campo sportivo, il mitico e glorioso terreno di mille battaglie ed anche di corse ciclistiche, perché fu dotato anche di un anello sopraelevato, di cui ancora oggi rimane segno evidente vicino alle bandierine dei calci d'angolo. Da quell'anno iniziò l'ascesa del sodalizio brianzolo che raggiungerà il campionato di Serie C nella stagione 1937-38. Durante questo periodo arriva alla presidenza della società Angelo Farina che dal 1930 fu uno dei Presidenti più attivi.ì Angelo Farina, ex portiere dell'Atalanta, trasferitosi a Carate per ragioni di lavoro, dapprima fa l'allenatore della Caratese e poi ne diventa presidente, carica che manterrà fino agli anni sessanta. Fra gli eroi della Caratese di serie "C" bisogna ricordare almeno i difensori Carlo Vergani(Pirlin) e Pierino Fumagalli e l'attaccante Riccardo Pulici. Tra questi calciatori possiamo annoverare anche Virginio Sala (detto Saleta) classe 1920.

La permanenza nella terza serie durerà per 9 anni, intervallati dalla guerra, fino alla stagione 1947-1948. Questo periodo rimarrà nella storia come quello più prolifico e ricco di successi per il club lambraiolo, tanto che la squadra disputa per due stagioni la Coppa Italia, nel 1939 e nel 1940.

Con la retrocessione nel campionato di Promozione, la squadra viene ridimensionata e i successi tardano ad arrivare. Nel 1970 i brianzoli raggiungono la promozione in Serie D. In Coppa Italia Dilettanti la squadra si classifica al terzo posto nel quadrangolare a Forte dei Marmi.

Da lì in poi inizia un'altalena che vede la Caratese disputare i campionati Interregionale e di Eccellenza. I maggiori risultati raggiunti negli ultimi anni sono il 2º posto della stagione 1994-95 e il 4º posto della stagione 2004-2005.

Nella stagione 2006-2007 vince il girone B dell'Eccellenza lombarda e viene promossa in Serie D dopo appena un anno. L'impresa di un immediato ritorno nel campionato nazionale dilettanti era riuscita anche nel 2004, dopo un campionato dominato dalla prima fino all'ultima giornata. Per la stagione di serie D 2010-2011 ci sarà una collaborazione con la Folgore Verano nell'intento di riportare la squadra ai fasti che le competono e il passaggio di consegne tra Laura Riva e Raffaella Viganò alla presidenza continuando la tradizione di famiglia.

Il giorno 20 giugno 2011, dalla fusione tra la U.s. Caratese e la Folgore Verano, nasce la U.s. Folgore Caratese[1] con a capo la presidentessa Raffaella Viganò, la nuova squadra vestirà i colori azzurri della ex Caratese ed in trasferta i colori granata della Folgore. In questo progetto i due centri sportivi, confinanti, sono stati uniti in un vasto complesso comprendente lo Stadio di via XXV Aprile di Carate Brianza ed il "Centro sportivo Claudio Casati" di Verano Brianza. Nonostante la rivoluzione societaria, la stagione 2011-2012 si conclude con la salvezza conquistata nell'inedita veste di partecipante al girone A di Serie D.

Cronistoriamodifica | modifica sorgente

Cronistoria della Unione Sportiva Folgore Caratese
  • 1908 - Nasce la Unione Sportiva Caratese.
  • 1909 - Inaugura la Sezione Ciclistica.
  • 1913 - Costituisce la Sezione di Marcia e Tiro.
  • 1914 - Quarta classificata nella premilitare Lo Scudo d'Italia al Parco di Monza.
  • 1914-15 - Prime partite di calcio con altre compagini brianzole.
  • 1915/19 - Inattiva durante la Prima Guerra Mondiale.
  • 1919-20 - Si iscrive all'U.L.I.C.. Disputa il Campionato Brianteo gestito dal Sempione F.C. di Monza e vincendolo è Campione Brianteo 1919-20.
  • 1920 - Si affilia alla F.I.G.C. - Comitato Regionale Lombardo (1.a affiliazione).
  • 1920-21 - 1ª nel girone H della 3.a Categoria Lombarda, 3ª nella semifinale B. Green Arrow Up.svg Promossa in Promozione Lombarda.
  • 1921-22 - 5ª nel girone D della Promozione Lombarda (F.I.G.C.).
  • 1922-23 - 6ª nel girone E della 3.a Divisione Lombarda.
  • 1923 - Perde il campo sportivo dei Molini. Non si reiscrive ai campionati F.I.G.C. .
  • 1923/26 - La Sezione Calcio rimane inattiva. Alcuni dei migliori giocatori vengono rilevati dal Seregno e dalla Vis Nova di Giussano.
  • 1925-26 - Iscrive al Campionato U.L.I.C. Brianteo una squadra di ragazzi a nome Giovani Calciatori Caratesi.
  • 1926 - Si riaffilia alla F.I.G.C. (2.a affiliazione).
  • 1926-27 - 2ª nel girone B della 4.a Divisione Lombarda. Ammessa alla 3.a Divisione Lombarda.
  • 1927-28 - 2ª nel girone C della 3.a Divisione Lombarda. Ammessa alla 2.a Divisione Nord.
  • 1928-29 - 7ª nel girone C della 2.a Divisione Nord.
  • 1929-30 - 13ª nel girone C della 2.a Divisione Nord. La 2.a Divisione Nord è declassata a Campionato Regionale.
  • 1930-31 - 12ª nel girone B della 2.a Divisione Lombarda.
  • 1931-32 - 6ª nel girone B della 2.a Divisione Lombarda.
  • 1932-33 - 6ª nel girone A della 2.a Divisione Lombarda.
  • 1933-34 - 6ª nel girone B della 2.a Divisione Lombarda.
  • 1934-35 - 5ª nel girone A della 2.a Divisione Lombarda. La 2.a Divisione cambia nome in 1.a Divisione Regionale.
  • 1935-36 - 4ª nel girone A della 1.a Divisione Lombarda.
  • 1936-37 - 1ª nel girone C della 1.a Divisione Lombarda, 4ª nel girone di finale. In seguito è ammessa in Serie C.
  • 1937-38 - 16ª nel girone A della Serie C. Retrocede in 1.a Divisione, ma in seguito è riammessa.
  • 1938-39 - 7ª nel girone B della Serie C. Coppa Italia: eliminata alla qualificazione dalla Reggiana (0-1).
  • 1939-40 - 13ª nel girone C della Serie C. Coppa Italia: passa la qualificazione (2-1 al Cusano Milanino), ma non supera il primo turno col Cantù (2-2 e 0-1).
  • 1940-41 - 12ª nel girone C della Serie C. Coppa Italia: eliminata alla qualificazione dal Como (0-1).
  • 1941-42 - 16ª nel girone C della Serie C. Retrocede in 1.a Divisione, ma in seguito è riammessa.
  • 1942-43 - 13ª nel girone B della Serie C. Ripescata per annullamento delle retrocessioni.
  • 1943-44 - 8ª nel girone B del Torneo Misto C-1.a Divisione organizzato dal Direttorio II Zona Lombardia.
  • 1944-45 - Inattiva per cause belliche.
  • 1945-46 - 9ª nel girone E della Serie C Alta Italia.
  • 1946-47 - 5ª nel girone E della Serie C Lega Interregionale Nord.
  • 1947-48 - 13ª nel girone E della Serie C Lega Interregionale Nord. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione.
  • 1948-49 - 16ª nel girone C della Promozione Lega Interregionale Nord. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Prima Divisione.
  • 1949-50 - 13ª nel girone D della Prima Divisione Lombarda.
  • 1950-51 - 6ª nel girone G della Prima Divisione Lombarda.
  • 1951-52 - 7ª nel girone E della Prima Divisione Lombarda. La categoria è declassata.
  • 1952-53 - 13ª nel girone E della 1.a Divisione Lombarda.
  • 1953-54 - 13ª nel girone D della 1.a Divisione Lombarda.
  • 1954-55 - 2ª nel girone D della 1.a Divisione Lombarda. Green Arrow Up.svg Promossa in Promozione.
  • 1955-56 - 12ª nel girone B della Promozione Lombarda.
  • 1956-57 - 7ª nel girone B della Promozione Lombarda.
  • 1957-58 - 7ª nel girone B del Campionato Nazionale Dilettanti (Lombardia).
  • 1958-59 - 3ª nel girone B Lombardo del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1959-60 - 2ª nel girone B della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1960-61 - 2ª nel girone B della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1961-62 - 4ª nel girone B del Settore "A" della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1962-63 - 4ª nel girone C della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1963-64 - 12ª nel girone C della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1964-65 - 5ª nel girone B della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1965-66 - 7ª nel girone B della 1.a Categoria Lombarda.
  • 1966-67 - 4ª nel girone B della 1.a Categoria Lombarda. Ammessa alla nuova Promozione Regionale.
  • 1967-68 - 8ª nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1968-69 - 15ª nel girone A della Promozione Lombarda. Retrocede in 1.a Categoria, ma è in seguito riammessa a completamento organici.
  • 1969-70 - 5ª nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1970-71 - 1ª nel girone A della Promozione Lombarda. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D. Il 26 giugno 1971, a Forte dei Marmi, perde 0-1 contro il Montebelluna la semifinale della Coppa Italia Dilettanti 1970-71, che vincerà alla fine la Coppa.
  • 1971-72 - 18ª nel girone B di Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione Regionale.
  • 1972-73 - 5ª nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1973-74 - 12ª nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1974-75 - 1ª nel girone A della Promozione Lombarda. 2.a agli spareggi-promozione (2-2 con la Trevigliese e 1-0 con la Medese. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 1975-76 - 8ª nel girone B della Serie D.
  • 1976-77 - 5ª nel girone B della Serie D.
  • 1977-78 - 10ª nel girone B della Serie D.
  • 1978-79 - 6ª nel girone A della Serie D.
  • 1979-80 - 7ª nel girone B della Serie D.
  • 1980-81 - 9ª nel girone B della Serie D.
  • 1981-82 - 6ª nel girone B dell'Interregionale.
  • 1982-83 - 13ª nel girone B dell'Interregionale.
  • 1983-84 - 8ª nel girone B dell'Interregionale.
  • 1984-85 - 16ª nel girone B dell'Interregionale. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Promozione Regionale.
  • 1985-86 - 7ª nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1986-87 - 3ª nel girone B della Promozione Lombarda.
  • 1987-88 - 4ª nel girone A della Promozione Lombarda.
  • 1988-89 - 4ª nel girone B della Promozione Lombarda.
  • 1989-90 - 1ª nel girone B della Promozione Lombarda. Green Arrow Up.svg Promossa all'Interregionale.
  • 1990-91 - 10ª nel girone B dell'Interregionale.
  • 1991-92 - 7ª nel girone B dell'Interregionale.
  • 1992-93 - 13ª nel girone A del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-94 - 12ª nel girone B del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1994-95 - 2ª nel girone B del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1995-96 - 16ª nel girone B del Campionato Nazionale Dilettanti. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Eccellenza Regionale.
  • 1996-97 - 2ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda, perde il primo turno degli spareggi tra le seconde con il Vado 0-0 e 2-2.
  • 1997-98 - 8ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda.
  • 1998-99 - 2ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda (perde lo spareggio col Bellusco 3-0). Va agli spareggi delle seconde: supera la Fezzanese 3-1 e 4-0 ma non passa contro il Borgomanero 0-2 e 3-2.
  • 1999-00 - 4ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda.
  • 2000-01 - 10ª nel girone B dell'Eccellenza Lombarda. Quale finalista della Coppa Italia Eccellenza-Promozione (persa col Nola 1-2) Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 2001-02 - 14ª nel girone B della Serie D.
  • 2002-03 - 17ª nel girone B della Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Eccellenza Regionale.
  • 2003-04 - 1ª nel girone A dell'Eccellenza Lombarda. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 2004-05 - 4ª nel girone B della Serie D.
  • 2005-06 - 17ª nel girone B della Serie D, avendo perso lo spareggio per l'accesso ai play-out con l'Oggiono (2-2 + 3-5 d.c.r.). Red Arrow Down.svg Retrocessa in Eccellenza Regionale.
  • 2006-07 - 1ª nel girone B dell'Eccellenza Lombarda. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie D.
  • 2007-08 - 9ª nel girone B della Serie D.
  • 2008-09 - 14ª nel girone B della Serie D. Salvo dopo i play out contro il Merate.
  • 2009-10 - 15ª nel girone B della Serie D.
  • 2010-11 - 16ª nel girone B della Serie D, vince i Play Out rimanendo così in Serie D.
  • 2011 - Si fonde con la Unione Sportiva Folgore Verano e diventa Unione Sportiva Folgore Caratese A.S.D..
  • 2011-12 - 11° nel girone A della Serie D.
  • 2012-13 - 6° nel girone A della Serie D.
  • 2013-14 - nel girone A della Serie D.

Allenatorimodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori della Caratese.

Giocatorimodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori della Caratese.

Il club ha fatto crescere numerosi atleti che poi hanno calcato i campi professionistici. Il giocatore della Caratese che ha poi raggiunto i massimi livelli è stato Moreno Torricelli, difensore della nazionale italiana agli europei del 1996 e ai mondiali di Francia '98. Un altro giocatore che ha militato all'inizio della sua carriera nella Caratese (2004-2005-2006), per poi passare in serie A nella stagione 2011-2012, è Paolo Grossi (calciatore).

Amiciziamodifica | modifica sorgente

Rivalitàmodifica | modifica sorgente

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Tra i rivali storici si ricordano i cugini del Seregno, da Esagonoweb.it.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • La mia morosa cara - Storia tra il romantico e il vissuto dei primi novant'anni dell'Unione Sportiva Caratese di Riccardo Patrucco (1998).

Voci correlatemodifica | modifica sorgente









Creative Commons License