Associazione Sportiva Dilettantistica Sanremese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
A.S.D. Sanremese
Calcio Football pictogram.svg
SanremeseLogo.jpg
Matuziani, Biancoazzurri, Sanre
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Bianco e Azzurro2.svg bianco-azzurro
Dati societari
Città Sanremo (IM)
Paese Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Seconda Categoria Liguria/AB
Fondazione 1904
Rifondazione 1987
Rifondazione 2009
Rifondazione 2012
Presidente Italia Luca Colangelo
Allenatore Italia Fabrizio Gatti
Stadio Stadio comunale
(4000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Sanremese è una società calcistica di Sanremo (IM). Attualmente gioca in Seconda Categoria Liguria girone AB.

Dopo aver conquistato nella stagione 2010-2011 la salvezza in Lega Pro Seconda Divisione, la Sanremese viene messa in vendita dalla famiglia Del Gratta, proprietaria del club, travolta dai guai giudiziari per minacce ai propri calciatori, ma le trattative non si concludono positivamente. Nell'estate 2011, i Del Gratta, avendo deciso di disimpegnarsi dalla società, non presentano la fideiussione necessaria per l'ammissione in Lega Pro Seconda Divisione e neanche per nessun campionato dilettantistico. Conseguentemente la società viene messa in liquidazione.

Nell'estate 2012 per iniziativa dell'imprenditore ed attuale presidente Luca Colangelo, la storica Unione Sportiva Sanremese Calcio 1904 viene rifondata come A.S.D. Sanremese con ripartenza dalla Terza Categoria Savona/Imperia, guidata dall'allenatore Mattia Moraglia[1].

Nella stagione 2013-14 le altre squadre di calcio di Sanremo che disputano le gare interne a Pian di Poma sono: l' A.S.D. Carlin's Boys[2] che gioca nel Girone A della Promozione Liguria, la Polisportiva Matuziana Sanremo che milita nel girone A della Prima Categoria Liguria; invece anche l' A.S.D. Virtus Sanremo Calcio 2011 come la Sanremese gioca al Comunale ed in Seconda Categoria Liguria girone AB.

Storiamodifica | modifica sorgente

Dalle origini agli anni cinquantamodifica | modifica sorgente

Nel 1904 fu fondata a Sanremo l'Unione Sportiva Sanremese, ma la sezione calcistica vedrà la luce solamente nel 1911 in seguito alla fusione di due squadre di tipo amatoriale l'Ausonia e la Speranza. La Sanremese avrà quindi come primo presidente Antonio Canessa, detto "Tunen" (ex presidente dell'Ausonia) che la guiderà per un anno.

Dopo aver giocato nei campionati U.L.I.C. negli anni Venti e primi anni Trenta, la squadra entra nei campionati F.I.G.C. e vince il campionato di Prima Divisione 1934-1935, ma non riuscì a qualificarsi in serie B negli spareggi contro Siena, Udinese e Reggiana. Nella stagione 1935-1936 Sanremese e Spezia chiusero il campionato di serie C in testa a quota 46 punti, rendendo necessario uno spareggio per la promozione. Allo Stadio Marassi di Genova i matuziani vincono 1-0 ma lo Spezia protestò per delle irregolarità tecniche e dopo un'inchiesta venne decisa la ripetizione della partita. A Sanremo i giocatori rifiutarono di giocare e persero la partita a tavolino restando in Serie C.

Durante la Coppa Italia 1935-1936 i liguri dopo aver passato i primi tre turni eliminatori si trovarono contro la Juventus ai sedicesimi di finale, venendo sconfitti per 4-1.[3]

Nella stagione 1936-1937 la Sanremese vinse il campionato e venne promossa in Serie B. Durante la Coppa Italia 1936-1937 i matuziani furono protagonisti di un grande cammino terminato agli ottavi di finale dall'Ambrosiana-Inter, perdendo per 3-1, dopo aver superato l'Hellas Verona ai sedicesimi.

In Serie B la Sanremese ottenne un nono posto nella stagione 1937-1938, e un undicesimo posto nella stagione successiva, per poi retrocedere nella stagione calcistica 1939-1940, disputando l'ultima partita nella serie cadetta contro il Palermo, vincendo per 2-1.[4]

Negli anni quaranta la Sanremese ha più volte provato a tornare in Serie B, ma senza successo. Con la riforma dei campionati la società viene ammessa nella nuova Serie C a girone unico nella stagione 1952-1953. Prese parte a tutti i sette campionati di questa categoria (unica squadra ad esserci riuscita) fino alla nuova riforma nel 1958.

Gli anni sessanta e settantamodifica | modifica sorgente

Gli anni sessanta furono estremamente negativi per la squadra, che retrocedette, prima in Serie D nella stagione 1962-1963, e poi in Promozione ligure nella stagione 1969-1970. Nella stagione 1972-1973 rischiò anche la retrocessione in Prima Categoria ma riuscì a salvarsi arrivando decima. Arrivò prima nella stagione 1974-1975 e venne promossa in Serie D e tre anni dopo in seguito ad un ripescaggio andò in Serie C2.

La Sanremese dominò il campionato 1978-1979 arrivando prima e tornò nella terza serie del campionato italiano dopo 16 anni passati nelle categorie minori. Negli anni in C1 la Sanremese ottenne un ottimo quarto posto da neopromossa e arrivò anche a partecipare al Torneo Anglo-Italiano l'anno successivo ottenendo un pareggio per 2-2 nella partita contro l'Oxford City[5], una sconfitta 1-0 contro il Poole Town, e due vittorie contro Hungerford Town e Bridgend Town, rispettivamente per 3-1 e 2-1. Chiuse terza nel girone con 7 punti, dietro Modena e Francavilla.

Gli anni ottantamodifica | modifica sorgente

L'8 febbraio 1985 i matuziani ottennero una storica vittoria in una partita amichevole contro l'Inter di Castagner allo Stadio comunale, con il risultato di 2-1.[6]

La Sanremese rimase in C1 fino alla stagione 1985-1986 quando arrivò ultima nel suo girone e retrocedette. L'anno successivo fu disastroso, infatti nella stagione 1986-87 di C2, la Sanremese arrivò penultima nel suo girone retrocedendo in Serie D. Nell'estate 1987 la società non riuscendo ad iscriversi in Serie D per difficoltà economiche fallì.

Una nuova società ripartì dalla Terza Categoria, nel 1987, con il nome "Sanremese Football Club 1904". Nel campionato 1987-1988 la squadra allenata da Luigi Cichero vinse il campionato dopo lo spareggio promozione contro l'Imperia, che fallì come la Sanremese, l'anno prima.

Gli anni novantamodifica | modifica sorgente

Negli anni successivi vinse il campionato di seconda e prima Categoria, arrivando poi terza nel girone di Promozione regionale 1990-1991 venendo ammessa per completamento organici in Eccellenza regionale, e l'anno seguente fu promossa anche nel Campionato nazionale dilettanti nella stagione 1991-1992, stessa in cui, l'altra squadra cittadina, il "Sanremo 80" si fuse con la Sanremese FC, facendo nascere Unione Sportiva Sanremese Calcio.

Negli anni successivi la squadra retrocesse in Eccellenza nella stagione 1993-1994, per poi vincere il campionato 1995-1996 e tornare nel CND (nella stessa stagione vinse la coppa Italia regionale).

La Sanremese tornò nel calcio professionistico nel 1998 quando con il Direttore Sportivo Giovanni Gullo, venne promossa in C2, come prima nel girone A, perdendo la finale della poule-scudetto dilettanti contro il Giugliano, ma iniziò il nuovo millennio male, con la partenza di Gullo (che ritorna a fare lo scouting per il Milan) e la retrocessione in Serie D nella stagione 1999-2000.

Gli anni duemilamodifica | modifica sorgente

Nei primi anni duemila la Sanremese rischiò nuovamente il fallimento, ma con gli aiuti di 20 imprenditori locali, (tra cui Giovanni Gullo Direttore Sportivo e Luigi Cichero Allenatore della stessa) la squadra si iscrisse nella Serie D 2000-2001, che chiuse all'undicesimo posto. Nelle successive due stagioni ottenne un quinto e un quarto posto nella stagione 2002-2003, in cui arrivò un nuovo gruppo societario che portò molta fiducia nell'ambiente. Alla prima giornata del campionato successivo però la Sanremese perse per 1-0 e ciò spinse il nuovo presidente Ruggeri ad esonerare Luigi Cichero, che dai tempi della Terza Categoria aveva guidato la rinascita della squadra. Con il nuovo allenatore Fausto Silipo la squadra arrivò ai play-off ma nella finale il Sansovino ebbe la meglio. Nella stagione successiva, con il Direttore Generale Antonio Soda e il Direttore Sportivo Giovanni Gullo, arrivò seconda nel proprio girone qualificandosi nei play-off, dove superò Sestrese e Lavagnese e venne ripescata in Serie C2 con il nuovo allenatore Soda, che prese il posto a Silipo durante la stagione.

La stagione 2004-2005 venne chiusa con un sesto posto, mancando per poco la qualificazione ai play-off, mentre l'anno successivo fu molto importante per la Sanremese. Infatti, dopo una grande scalata in Coppa Italia Serie C, che la vide vincere contro squadre più blasonate come Lucchese e Pro Patria, conquistò la finale contro il Gallipoli. L'andata in Puglia si chiuse con una sconfitta per i matuziani per 1-0[7], mentre il ritorno venne vinto dalla Sanremese per 2-1 davanti a 3000 persone[8], ma il trofeo venne vinto comunque dai pugliesi.

La squadra disputò la Coppa Italia 2006-2007, dove incontrò al primo turno la Triestina, che sconfisse i Matuziani 1-0 dopo i tempi supplementari.

Nella stagione 2006-2007 la squadra retrocedette in Serie D e l'anno successivo, travolta dai debiti dopo l'addio del presidente "Giulio Pianese", arrivò anche una seconda retrocessione nei play-out contro il Casale in Eccellenza.

La squadra non riuscì ad iscriversi in Eccellenza regionale per la stagione 2008-2009 e il 10 luglio 2008 venne dichiarata inattiva. L'iscrizione è stata rifiutata per il mancato ripianamento dei debiti federali ammontanti a 300.000 €, oltre a vari debiti non precisamente quantificati ma stimati tra 1.500.000 € e 2.000.000 €.

Il 4 agosto 2009 l'"Ospedaletti-Sanremo" della famiglia Del Gratta (società di altro comune limitrofo ma con sede a Sanremo), che ha appena vinto il campionato di Promozione, rileva la denominazione "U.S.D. Sanremese 1904" da Carlo Barillà, ultimo presidente della gloriosa "Unione Sportiva Sanremese Calcio 1904", rinata nel 2008 quando nel campionato di Seconda Categoria Liguria 2008-2009 si classificò al 10º posto. Nella stagione 2009-2010 vince il campionato regionale di Eccellenza ligure (e, al secondo successo, la Coppa Italia fase Liguria) e approda in Serie D.

Da non dimenticare l'altra società di Sanremo "Sanremo Boys" che avrebbe dovuto prendere la denominazione di U.S. Sanremese Calcio 1911" che si classifico al 2º posto nel campionato di Seconda Categoria Liguria 2008-2009[9][10][11][12].

Gli anni duemiladiecimodifica | modifica sorgente

Nell'estate 2010 presenta domanda d'ammissione alla Seconda Divisione per il ripescaggio, versando 200.000 euro con A/C e 400.000 euro di fideiussioni e cambia ragione sociale da Unione Sportiva Dilettantistica ad Unione Sportiva, come sollecitata dalla Lega Pro. Il 4 agosto 2010 è ufficialmente ripescata in Seconda Divisione e viene assegnata al girone A.

Il campionato professionistico nella stagione 2010-2011 è molto difficoltoso, la squadra riesce solo alla penultima giornata ad assicurarsi la matematica certezza dei playout contro la Sacilese dopo la vittoria casalinga contro il Rodengo Saiano per 3-2, dopo ben 4 cambi in panchina e dopo aver passato più di 20 giornate all'ultima posizione. La squadra si salva dopo lo spareggio grazie alla vittoria casalinga ottenuta in rimonta per 2-1 e al pareggio esterno in Friuli nella partita di ritorno per 1-1. Nel mezzo della stagione il 15 marzo 2011 vengono arrestati Marco Del Gratta e suo padre Riccardo, presidente ed amministratore delegato, per estorsione: avrebbero ingaggiato alcuni malavitosi per convincere tre suoi calciatori a lasciare la squadra[13]. Dopo un mese dall'arresto, il presidente si dimette dalla carica, venendo sostituito da Giuseppe Fava.[14].

Durante l'estate 2011 per le numerose difficoltà societarie, verificatesi in seguito all'arresto dei Del Gratta e alla mancata vendita della società, non viene presenta la fideiussione di 300.000 € necessaria per l'iscrizione al campionato e la Sanremese viene così esclusa dalla Lega Pro Seconda Divisione 2011-2012. La proprietà, fortemente provata dalla vicenda giudiziaria, non vuole più gestire la società e procede dunque alla sua liquidazione, dopo non aver nemmeno presentato la fideiussione per poter giocare in un campionato dilettantistico.[15]

Nell'estate 2012 l'imprenditore ed attuale presidente Luca Colangelo, rifonda la società come A.S.D. Sanremese ripartendo dalla Terza Categoria Savona/Imperia con disputa delle gare casalinghe a Pian di Poma. Conclude al secondo posto il campionato, perdendo i playoff per la promozione.

Nell'estate 2013 ottiene comunque il ripescaggio in Seconda Categoria Liguria nel girone AB, tornando a disputare le partite casalinghe allo Stadio comunale cittadino.

Cronistoriamodifica | modifica sorgente

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Dilettantistica Sanremese
  • 1904 - Viene fondata l'Unione Sportiva Sanremese[16]. Attività sportiva prevalentemente ciclistica e podistica[17].
  • 1911 - Inaugura la "Sezione Calcio" inglobando la squadra giovanile sanremese dell'Ausonia[18].
  • 1904-1915 - Attività sportiva in ambito locale.
  • 1915-1919 - Attività sportiva sospesa a causa del conflitto mondiale.

  • 1919-1928 - Attività polisportiva a carattere locale[19].
  • 1928 - Viene costituito il Comitato U.L.I.C. di Oneglia. La U.S. Sanremese si iscrive ai primi tornei uliciani.
  • 1929 - Vince il "Trofeo Locatelli" sul campo di Taggia battendo la forte Ventimigliese[20].

  • 1932 - Si affilia alla F.I.G.C.[21] con denominazione Unione Sportiva Sanremese iscrivendosi al campionato di Seconda Divisione Ligure con la prima squadra e alla Terza Divisione con la squadra riserve.
  • 1932-33 - Nel girone A della Seconda Divisione ligure.
  • 1933-34 - Nella Seconda Divisione Ligure. Promossa in Prima Divisione.
  • 1934-35 - 1º nel girone D della Prima Divisione, ultima nel girone finale B.
  • 1935-36 - 1º nel girone C della Serie C a pari merito con lo Spezia. Vince 1-0 lo spareggio per la promozione, ma viene annullato per errore tecnico, e successivamente rinuncia a disputare la ripetizione rimanendo in Serie C.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia.
  • 1936-37 - 1º nel girone C della Serie C. Promossa in Serie B.
Ottavi di finale di Coppa Italia.
Terzo turno di Coppa Italia.
Terzo turno di Coppa Italia.
  • 1939-40 - 17º in Serie B. Retrocessa in Serie C.
Terzo turno di Coppa Italia.

  • 1940-41 - 2º nel girone D della Serie C.
Terzo turno di Coppa Italia.
  • 1941-42 - 8º nel girone D della Serie C.
  • 1942-43 - 5º nel girone E della Serie C.
  • 1943-45: Attività sospesa per motivi bellici
  • 1945-46 - Transitoriamente inclusa nel campionato ligure per strascichi bellici.
  • 1946-47 - 2º nel girone finale A della Serie C - Lega Interregionale Nord.
  • 1947-48 - 3º nel girone A della Serie C - Lega Interregionale Nord. Ammessa alla nuova Serie C su 4 gironi nazionali grazie al caso Napoli.
  • 1948-49 - 4º nel girone A della Serie C.
  • 1949-50 - 3º nel girone A della Serie C.


  • 1960-61 - 11º nel girone A della Serie C.
  • 1961-62 - 8º nel girone A della Serie C.
  • 1962-63 - 18º nel girone A della Serie C. Retrocessa in Serie D.
  • 1963-64 - 9º nel girone A della Serie D.
  • 1964-65 - 14º nel girone A della Serie D.
  • 1965-66 - 7º nel girone A della Serie D.
  • 1966-67 - 4º nel girone A della Serie D.
  • 1967-68 - 4º nel girone A della Serie D.
  • 1968-69 - 10º nel girone A della Serie D.
  • 1969-70 - 17º nel girone A della Serie D. Retrocessa in Promozione Ligure.

  • 1970-71 - 2º in Promozione Ligure.
  • 1971-72 - 12º in Promozione Ligure.
  • 1972-73 - 10º in Promozione Ligure.
  • 1973-74 - 2º in Promozione Ligure.
  • 1974-75 - 1º in Promozione Ligure. Promossa in Serie D.
  • 1975-76 - 6º nel girone A della Serie D.
  • 1976-77 - 13º nel girone A della Serie D.
  • 1977-78 - 5º nel girone A della Serie D. Ammessa in Serie C2.
  • 1978-79 - 1º nel girone A della Serie C2. Promossa in Serie C1.
  • 1979-80 - 4º nel girone A della Serie C1.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Semiprofessionisti.

Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 1982-83 - 12º nel girone A della Serie C1.
Semifinalista di Coppa Italia Serie C.
  • 1983-84 - 14º nel girone A della Serie C1.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1984-85 - 12º nel girone A della Serie C1.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1985-86 - 18º nel girone A della Serie C1. Retrocessa in Serie C2.
Quarti di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 1986-87 - 17º nel girone A della Serie C2. La società[23] fallisce e sparisce.
  • 1987 - Nasce la nuova U.S. Sanremese Calcio che parte dalla Terza Categoria.
  • 1987-88 - 1º in Terza Categoria del Comitato Provinciale di Imperia.
  • 1988-89 - 1º nel girone A della Seconda Categoria Ligure[24].
  • 1989-90 - 1º in Prima Categoria.

  • 1990-91 - 3º nel girone A di Promozione Liguria, ammessa in Eccellenza Regionale.
  • 1991-92 - 1º in Eccellenza Liguria. Promossa nel CND.
  • 1992-93 - 10º nel girone C del Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-94 - 17º nel girone A del Campionato Nazionale Dilettanti. Retrocessa in Eccellenza Regionale.
  • 1994-95 - 9º in Eccellenza Liguria.
  • 1995-96 - 1º in Eccellenza Liguria. Promossa nel Campionato Nazionale Dilettanti (C.N.D.) Vince la Coppa Italia Liguria.
  • 1996-97 - 3º nel girone A del C.N.D.
  • 1997-98 - 1º nel girone A del C.N.D. Promossa in Serie C2, perde la finale della poule-scudetto contro il Giugliano
  • 1998-99 - 10º nel girone A di Serie C2.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 1999-00 - 18º nel girone A di Serie C2. Retrocessa in Serie D.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.

  • 2000-01 - 11º nel girone A di Serie D.
  • 2001-02 - 5º nel girone A di Serie D.
  • 2002-03 - 4º nel girone E di Serie D. Nei play-off supera la Massese ma perde con il Sansovino.
  • 2003-04 - 2º nel girone E di Serie D. Nei play-off supera Sestese e Lavagnese. Ammessa in Serie C2.
  • 2004-05 - 6º nel girone A della Serie C2.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Serie C.
  • 2005-06 - 7º nel girone A della Serie C2.
Finalista di Coppa Italia di Serie C.
  • 2006-07 - 18º nel girone A della Serie C2. Retrocessa in Serie D.
Primo turno di Coppa Italia.
Ottavi di finale di Coppa Italia Serie C.
  • 2007-08 - 16º nel girone A della Serie D. Sconfitta ai play-out dal Casale e retrocessa in Eccellenza Liguria.
  • 2008 - La U.S. Sanremese Calcio[25] dichiarata inattiva dai campionati il 10 luglio 2008 non viene iscritta in Eccellenza.
  • 2008 - Una nuova società riparte dalla Seconda Categoria con nuova denominazione U.S.D. Sanremese 1904 e come proprietario Carlo Barillà.
  • 2008-09 - 10º nel girone A della Seconda Categoria Liguria.
  • 2009 - L'A.C. S.S.D. Ospedaletti Sanremo S.r.l., proveniente dalla Promozione, rileva il marchio dell'U.S.D. Sanremese 1904 da Carlo Barillà facendo un cambio di denominazione.
  • 2009-10 - 1° nel girone unico dell'Eccellenza Liguria. È promossa in Serie D. Vince la Coppa Italia Liguria, eliminata ai quarti di finale della Coppa Italia Dilettanti dal Bolzano (1-2 in casa, 0-0 in trasferta).

  • 2010 - L'U.S.D. Sanremese Calcio 1904, cambiata ragione sociale in U.S. Sanremese Calcio 1904, viene ammessa fra i professionisti in Lega Pro Seconda Divisione.
  • 2010-11 - 16º nel girone A della Lega Pro Seconda Divisione. Salva dopo i play-out contro la Sacilese (2-1 in casa; 1-1 in trasferta). Non viene ammessa alla stagione successiva in Lega Pro Seconda Divisione ed in nessun altro campionato. La società è messa in liquidazione.
Fase eliminatoria di Coppa Italia Lega Pro.
  • 2011-12 - Inattiva.
  • 2012 - La società viene rifondata come A.S.D. Sanremese ripartendo dal campionato di Terza Categoria Savona/Imperia.
  • 2012-13: 2ª nel girone A di Terza Categoria Savona/Imperia. Perde la finale play-off. Ripescata in Seconda Categoria Liguria.
  • 2013-14: ª nel girone AB di Seconda Categoria Liguria.

Strutturemodifica | modifica sorgente

Stadiomodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stadio comunale (Sanremo).
Il settore distinti del Comunale

La Sanremese gioca le partite casalinghe presso lo Stadio comunale di Sanremo. La costruzione dell'impianto iniziò alla fine del 1930. Era polifunzionale, oltre a dover ospitare partite di calcio,aveva una pista d'atletica larga 5 metri, quattro campi da tennis, un campo per il pallone elastico e conteneva alcune sale per la lotta e la boxe. Nel 1932 venne inaugurato con una partita amichevole tra le selezioni giavanili di Imperia e Savona, partita finita con il risultato di 2-1, e da un'altra amichevole tra Genoa e Wiener, che terminò col risultato di 3-3, con ben 15000 spettatori, che non trovando spazio sugli spalti si accomodarono sulla pista d'atletica. La costruzione dello stadio Comunale, grazie al suo progetto, fu seguita anche da Jules Rimet.

In origine il nome dell'impianto era "Stadio Littorio", nome molto usato nel periodo del fascismo, cambiato poi alla fine della guerra nell'attuale "Stadio comunale".

Allenatori e presidentimodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori dell'U.S. Sanremese Calcio 1904.
SanremeseLogo.jpg
Allenatori
SanremeseLogo.jpg
Presidenti
  • 1911 Italia Carlo Gastaldi
  • 1911-1912 Italia Antonio Canessa
  • 1912 Italia Giovan Battista Roggeri
  • 1913 Italia Gazzano
  • 1929-1930 Italia Vittorio Allaria
  • 1930-1932 Italia Giuseppe Panizzi
  • 1933-1934 Italia Pianavia Vivaldi
  • 1934-1935 Italia Piero Perotti
  • 1935-1936 Italia Stefano "Rossetto" Rossi
  • 1936-1937 Italia Giovanni Guidi, Italia De Feo Nasuelli, Italia Giulio Renzetti
  • 1937-1938 Italia Giuseppe Panizzi
  • 1938-1939 Italia Giulio Renzetti
  • 1939-1940 Italia Stefano "Rossetto" Rossi
  • 1940-1941 Italia Alfredo Morosetti
  • 1941-1943 Italia Piero Dusio
  • 1943-1946 Italia Nicola Nicosia
  • 1946-1947 Italia Nello Cella
  • 1947-1949 Italia Aldo Zoli
  • 1949-1950 Italia Domenico Bertolo, Italia Franco Negri
  • 1950-1952 Italia Antonio Carbone
  • 1952-1959 Italia Adriano Morosetti
  • 1959-1962 Italia Cornelio Crosta
  • 1962-1963 Italia Nello Cella
  • 1963-1966 Italia Carlo Gastaldi
  • 1966-1967 Italia Renato Lanza
  • 1967-1968 Italia Giuseppe Corradi
  • 1968-1969 Italia Bruno Borgotallo
  • 1969-1972 Italia Giovanni Pesante
  • 1972-1973 Italia Carlo Gastaldi
  • 1973-1974 Italia Angelo Sormani
  • 1974-1977 Italia Angelo Nicola Amato
  • 1977-1984 Italia Gianni Borra
  • 1984-1986 Italia Bernardino Sciolli
  • 1986-1987 Italia Giuseppe D'Antuono
  • 1987-1990 Italia Eugenio Di Meco
  • 1990-1992 Italia Savio Corradini
  • 1991-1992 Italia Paolo Ammirati
  • 1992-1994 Italia Loris Bassi
  • 1994-1995 Italia Paolo Ammirati
  • 1995-1996 Italia Giuseppe Scarzella
  • 1996-1998 Italia Leonardo Scarzella
  • 1997-1998 Italia Renato Andrietti
  • 1998-1999 Italia Piergiorgio Bella
  • 1999-2000 Italia Lorenzo Cavallo
  • 2000-2001 Italia Giovanni Robotti
  • 2001-2002 Italia Marco Ventimiglia
  • 2002-2005 Italia Giuseppe Ruggieri
  • 2005-2006 Italia Antonio Ruggieri
  • 2006-2007 Italia Giulio Pianese
  • 2007-2008 Italia Gianni Gullo, Italia Carlo Barillà


Giocatorimodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori dell'U.S. Sanremese Calcio 1904.

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

1934-1935
1935-1936, 1936-1937
1978-1979
1997-1998

Competizioni regionalimodifica | modifica sorgente

1974-1975
1991-1992, 1995-1996, 2009-2010
1988-1989
1989-1990

Altri piazzamentimodifica | modifica sorgente

secondo posto: 1940-1941, 1946-1947, 1950-1951, 1951-1952
terzo posto: 1947-1948, 1949-1950
terzo posto: 1996-1997
secondo posto: 2003-2004
secondo posto: 1970-1971, 1973-1974
terzo posto: 1990-1991
finale: 2005-2006

Statistiche e recordmodifica | modifica sorgente

Partecipazione ai campionatimodifica | modifica sorgente

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie B 3 1937-1938 1939-1940 3
Prima Divisione 1 1934-1935 30
Serie C 22 1935-1936 1962-1963
Serie C1 7 1979-1980 1985-1986
Serie D 10 1963-1964 1977-1978 18
Serie C2 7 1978-1979 2006-2007
Lega Pro Seconda Divisione 1 2010-2011
Campionato Nazionale Dilettanti 4 1992-1993 1997-1998 9
Serie D 5 2000-2001 2007-2008

La Sanremese ha disputato un totale di 60 stagioni sportive giocate nelle leghe nazionali ed interregionali.

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Puntosanremo.it, Sanremo nel pallone, l'ASD Sanremese lancia l'appello affinché possa allenarsi.
  2. ^ Carlin's Boys - Sanremo
  3. ^ Sanremese-Juventus 1-4
  4. ^ Sanremese-Palermo 2-1
  5. ^ Oxford City-Sanremese 2-2
  6. ^ Sanremese-Inter 2-1.
  7. ^ Gallipoli-Sanremese 1-0 (andata finale Coppa Italia Serie C)
  8. ^ Sanremese-Gallipoli 2-1 (ritorno finale Coppa Italia Serie C)
  9. ^ Riviera24.it, Gianni Gullo: "La Sanremo Boys si chiamerà Sanremese 1911".
  10. ^ Riviera24.it, La futura Sanremese 1911, le novità e la rosa.
  11. ^ Sevenpress.it. collegamento interrotto
  12. ^ Im1923.blogspot.it, Sondaggio: "Qual è la vera Sanremese?".
  13. ^ Sanremese: arrestato il presidente
  14. ^ Si dimettono i Del Gratta dalla presidenza della Sanremese.
  15. ^ la Sanremese scompare di nuovo
  16. ^ Monticone e Sricchia, op. cit., pag.19.
  17. ^ Monticone e Sricchia, op. cit., pag.19: riprodotto su carta intestata della "U.S. Sanremese Sezione Ciclismo" il programma della gara podistico-ciclistica (Fortior e Routier) Sanremo-Ventimiglia e ritorno del 1906.
  18. ^ Monticone e Sricchia, op. cit., pag.20.
  19. ^ Nell'Annuario Generale degli Sports e del Turismo edito a Milano nel marzo 1925 (conservato dalla Biblioteca Nazionale Braidense e dalla Biblioteca Comunale Centrale entrambe di Milano) a pag. 1573 c'è la scheda della Unione Sportiva Sanremese che risulta affiliata a Unione Velocipedistica Italiana (U.V.I.), Federazione Italiana Sports Atletici (F.I.S.A.), Federazione Ginnastica Nazionale Italiana (F.G.N.I.) e Federazione Pugilistica Italiana (F.P.I.). Non si parla di calcio.
  20. ^ Monticone e Sricchia, op. cit., pag.31 fotografia tratta dal giornale "L'Eco della Riviera" che ritrae la squadra vincente il torneo.
  21. ^ Bertazzoni, op. cit., Non risulta nell'elenco delle società affiliate al Direttorio Regionale Ligure nel 4° volume dell'Annuario Italiano del Giuoco del Calcio (1931-1932).
  22. ^ Annuario F.I.G.C. 1982-83 (stagione 1982-1983), op. cit., pag.61 scrive Sanremese Calcio S.r.l. Corso Mazzini 15 - 18038 Sanremo (IM).
  23. ^ Annuario F.I.G.C. 1987 (stagione 1986-1987), op. cit., pag.75 scrive Sanremese Calcio S.r.l. Corso Mazzini 15 - 18038 Sanremo (IM).
  24. ^ Annuario F.I.G.C. 1988 (stagione 1987-1988), op. cit., pag.194 scrive F.B.C. Sanremese 1904 Corso Mazzini 15 - 18038 Sanremo (IM).
  25. ^ Almanacco Panini 2008, op. cit., a pag.304 cita la denominazione esatta: Unione Sportiva Sanremese Calcio.

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • Bruno Monticone, Sergio Sricchia, Sanremo biancazzurra - Il romanzo della Sanremese, Sanremo, Editore Colombo, febbraio 1999.
  • Luigi Saverio Bertazzoni (a cura di), Annuario Italiano del Giuoco del Calcio (4 volumi dal 1926-27 al 1931-32), Modena, F.I.G.C..
  • Rinaldo Barlassina (a cura di), L'agendina del Calcio - Assicurazioni Generali Venezia (9 volumi dal 1933-34 al 1941-42), Milano, stampato dalla Gazzetta dello Sport.
  • Almanacco illustrato del calcio, Milano, Rizzoli Editore, dal 1939 al 1963.
  • Almanacco illustrato del calcio, Milano, Edizioni Carcano, dal 1964 al 1970.
  • Almanacco illustrato del calcio, Modena, Edizioni Panini, dal 1971 a oggi.
  • Annuario F.I.G.C., Roma, F.I.G.C., dal 1951-1952 al 1957-1958 e dal 1962 al 2003.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente








Creative Commons License