Uniramia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Uniramia
Millipede.jpg
Un millepiedi, fra i rappresentanti degli Uniramia
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
(clade) Uniramia
subphyla

Gli Uniramia sono un clade appartenente al phylum degli Artropodi, contenente quei gruppi di artropodi muniti di appendici strettamente uniramose[1].

Oltre alle appendici uniramose, gli Uniramia sono accomunati anche da un singolo paio di antenne, mandibole e mascelle. Per il resto il gruppo è molto eterogeneo e a più riprese è stato ritenuto polifiletico o privo di valore[2].

Tassonomiamodifica | modifica sorgente

Secondo la classificazione proposta da Sidnie Manton il clade degli Uniramia avrebbe il rango di subphylum, comprendente insetti, centopiedi, millepiedi ed onicofori. La scoperta dei Lobopodi, organismi fossili molto antichi, ha portato tuttavia alla separazione degli onicofori dagli Uniramia e dagli artropodi in generale, portando alla loro classificazione come phylum a sé stante assieme proprio ai Lobopodi.
In particolare ai primi del XIX secolo gli studiosi preferivano utilizzare il nome Atelocerata (col rango di infraphylum) come sinonimo di Uniramia, mentre attualmente molti utilizzano il termine Atelocerata come sinonimo di Mandibulata[3][4].

I parenti più prossimi degli Uniramia sarebbero i Crostacei, coi quali a volte vengono raggruppati nel gruppo dei Mandibulata: i ritrovamenti fossili, supportati in tempi recenti da studi a livello molecolare, sembrerebbero invece indicare che i crostacei e gli esapodi formerebbero un gruppo monofiletico (denominato Pancrustacea) imparentato coi miriapodi[5].


Chelicerata


Arachnida



Merostomata




Pycnogonida






Trilobitomorpha



Uniramia
Myriapoda


Symphyla



Chilopoda




Diplopoda



Hexapoda

Entognatha



Ectognatha





Crustacea




Gli Uniramia visti come subphylum[6].

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ Introduction to the Uniramia, University of California, Berkeley. URL consultato il 1º ottobre 2010.
  2. ^ Demise of the Atelocerata? Homeotic genes and the evolution of arthropods and chordates. The case of the velvet worm
  3. ^ Phylum Arthropoda
  4. ^ Atelocerata (Infraphylum)
  5. ^ Paleos Metazoa: Arthropoda: Uniramia
  6. ^ Brusca, R.C. & G.J. Brusca. 1990. Invertebrates, Sinauer.
artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi







Creative Commons License