Villa pubblica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Villa Pubblica)

Nell'antica Roma, la Villa Pubblica era il luogo dove si stabilivano i generali in attesa del trionfo, perché essi non potevano oltrepassare il pomerium (confine virtuale) dell'Urbe come comandanti in capo di un esercito. I Romani avevano creato questa legge per evitare un colpo di stato da parte di qualche generale vittorioso. Si può ricordare, a questo proposito, che Caio Giulio Cesare nel 60 a.C., di ritorno con parte del suo esercito dalla penisola iberica dove era stato propretore, dovette rinunciare a celebrare il trionfo per potere entrare a Roma e presentare personalmente la sua candidatura al consolato. Nella Villa Pubblica c'era anche la sede dei censori e vi si svolgevano anche le operazioni di leva. All'interno della Villa c'era un tempietto dedicato alla dea Flora.








Creative Commons License