Vilmos Aba Novák

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vilmos Aba Novák (Budapest, 15 marzo 1894Budapest, 29 settembre 1942) è stato un pittore e incisore ungherese.

Fu allievo di Carol Ferenczy e Viktor Olgycey e visse in Italia e a Parigi.

La maggior parte dei suoi quadri sono dipinti a tempera, ma usò pure la tecnica della pittura a fresco.

Alcune delle sue opere sono conservate nel mausoleo di Santo Stefano a Székesfehérvár e nella chiesa di Jász Szent András.

Mostremodifica | modifica sorgente

  • 1922, Ernst Múzeum, Budapest
  • 1924, Ernst Múzeum
  • 1927, Ernst Múzeumban (Collettiva)
  • 1931, Ernst Múzeum,
  • 1931, Milano
  • 1932, Genova
  • 1933, Milano, Genova, Bergamo, Trieste
  • 1934, Knoedler Galéri, London
  • 1935, Silberman Galéria, New York
  • 1935, Carnegie Institut, Pittsburg
  • 1943, Nemzeti Szalon
  • 1962, Magyar Nemzeti Galéria
  • 1963, Varsavia Praga, Kassa

Premimodifica | modifica sorgente

  • 1926, Szinyei Társaság, Premio della Grafica
  • 1928, Szinyei Társaság, Gran Premio
  • 1932, Mostra del Museo Cattolico di Padova, medaglia d'oro.
  • 1933, Piccola medaglia d'oro di Stato.
  • 1936, Esposizione Universale di Parigi, Gran Premio.
  • 1936, Esposizione Ungherese di Vienna
  • 1936, Museo Moderno di Chicago, Attestato d'onore F. Blair
  • 1939, Corona Corvino
  • 1940, Biennale di Venezia, Gran Premio

Museimodifica | modifica sorgente

Elenco dei musei che espongono opere dell'artista:

  • Galleria di Budapest.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 67642315 LCCN: n99018737








Creative Commons License