Vincenzo Pucitta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vincenzo Pucitta, o Puccitta (Civitavecchia, 17 febbraio 1778Milano, 20 dicembre 1861), è stato un compositore italiano.

Studiò al Conservatorio della Pietà dei Turchini di Napoli.

Lavorimodifica | modifica sorgente

Operemodifica | modifica sorgente

  • Le nozze senza sposa (1800, Parma)
  • Bianca de' Rossi (1800, Firenze)
  • L'amor platonico (1800, Lucca)
  • Il fuoruscito (1801, Milano)
  • Teresa e Wilk (1802, Venezia)
  • Werter e Carlotta (1802, Venezia)
  • Il puntiglio (Furberia e puntiglio) (1802, Milano)
  • La perfidia scoperta (1803, Venezia)
  • Zelinda e Lindoro (1803, Venezia)
  • Lauretta (1803, Padova)
  • La burla fortunata ossia I due prigionieri (1804, Venezia); Adolfo e Chiara (1812, Torino); Li due prigionieri ossia Adolfo e Clara (1814, Londra)
  • Lo sposo di Lucca (1805, Venezia)
  • Andromaca (1806)
  • Il marchese d'un giorno ovvero Gli sposi felici (1808, Livorno)
  • La caccia di Enrico IV (1809, Londra)
  • La vestale (1810, Londra)
  • Il trionfo di Rosselane ossia Le tre sultane (1811, Londra)
  • Ginevra di Scozia (1812)
  • Baodicea (1813)
  • Il feudatario (1813, Trieste)
  • Aristodemo (1814, Londra)
  • L'orgoglio avvilito (1815, Parigi)
  • La principessa in campagna o Il marchese nell'imbarazzo (La principessa bizarra) (1817, Parigi)
  • Il maestro di cappella (1818, Trieste)
  • La festa del villaggio (1822, Roma)
  • La Fausse Agnès (1824, Parigi)

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 64354083








Creative Commons License