Vittorio Parmentola

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vittorio Parmentola (Oulx, 7 giugno 1903Torino, 19 novembre 1985) è stato uno storico del Risorgimento italiano.

Biografiamodifica | modifica sorgente

Nel 1918, quindicenne, si iscrisse al Partito Repubblicano Italiano e l'anno successivo divenne segretario cittadino della sezione torinese. Durante il periodo fascista rifiutò la tessera del Partito Nazionale Fascista a Torino precludendo così la sua futura carriera. Nell'estate del 1943 ricostituì, clandestinamente, il PRI a Torino, successivamente ricoprì la carica di presidente del Comitato di Liberazione Nazionale.

Assunse importanti incarichi: membro del comitato per la celebrazione del Centenario Mazziniano a Torino; dal 1973 al 1981 direttore del Museo nazionale del Risorgimento italiano; membro della Direzione Nazionale dell'Associazione Mazziniana Italiana come direttore del giornale; segretario dell'Istituto di Studi sul Risorgimento Italiano, sezione di Torino. Il 12 dicembre 1998 la Città di Torino lo ha ricordato intitolandogli una via.








Creative Commons License