Wayne Rooney

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wayne Rooney
Wayne Rooney Euro 2012 vs Italy.jpg
Dati biografici
Nome Wayne Mark Rooney
Nazionalità Inghilterra Inghilterra
Altezza 176[1] cm
Peso 83[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Manchester Utd Manchester Utd
Carriera
Giovanili
1996-2002 Everton Everton
Squadre di club1
2002-2004 Everton Everton 67 (17)
2004- Manchester Utd Manchester Utd 305 (156)
Nazionale
2000-2001
2001-2002
2002-2003
2003-
Inghilterra Inghilterra U-15
Inghilterra Inghilterra U-17
Inghilterra Inghilterra U-19
Inghilterra Inghilterra
4 (2)
12 (7)
1 (0)
89 (38)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 29 marzo 2014

Wayne Mark Rooney (Liverpool, 24 ottobre 1985) è un calciatore inglese, attaccante del Manchester United e della Nazionale inglese, con cui ha partecipato a 2 mondiali e a 2 europei. Col Manchester ha vinto 5 campionati, 3 Coppe di Lega e 4 Community Shield, una UEFA Champions League e una Coppa del mondo per club FIFA.

Il 21 febbraio 2014 prolunga il suo contratto col Manchester United, diventando così, con 18,9 milioni di euro a stagione, il giocatore più pagato della Premier League.[2]

Caratteristiche tecnichemodifica | modifica sorgente

Atleta molto forte fisicamente, abile nel tiro dalla lunga distanza e, nonostante un'altezza non molto importante, di grande padronanza del gioco aereo,[3] è capace da solo di guidare tutto il reparto offensivo.[4] Considerato da molti come uno dei più forti attaccanti attualmente in circolazione,[5][6][7] è anche un giocatore generoso che, sfruttando la sua grande resistenza e aggressività agonistica, è solito rientrare a centrocampo e in difesa con grande temperamento e carisma per dare una mano ai compagni per poi far ripartire le azioni della sua squadra.[8]

Per la sua potenza fisica è anche soprannominato "Hummer Rooney", dal nome della famosa marca di automobili fuoristrada, e talvolta anche Wazza, in riferimento a Paul Gazza Gascoigne:[9] anche se il suo soprannome più famoso resta sicuramente The Wonder Boy, affibbiatogli ai tempi della sua militanza all'Everton visto le sue eccezionali prestazioni a dispetto della giovane età (esordisce a 16 anni nella prima squadra dei Toffees).[10]

Carrieramodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Evertonmodifica | modifica sorgente

La prima stagione all'Everton (2002-2003) è ottima: da debuttante (16 anni) segna 6 gol in 33 partite, non partendo quasi mai da titolare. Il suo esordio con la maglia dell'Everton risale al 17 agosto 2002, nella partita contro il Tottenham Hotspur.[11] Solo tre mesi prima aveva guidato la squadra juniores alla finale di FA Cup di categoria. Due mesi dopo l'esordio, il 2 ottobre, arriva il primo gol nella vittoria per 3-0 contro il Wrexham.[12] Il 19 ottobre Rooney segna con un tiro a girare da venticinque metri durante l'ultimo minuto della gara contro l'Arsenal, interrompendo così il record di 30 giornate senza sconfitte dei londinesi.[13] Il secondo gol arriva nella sfida esterna di novembre contro il Leeds vinta 1-0.[14] Come all'andata, il 23 marzo 2003 segna contro l'Arsenal, ma a differenza dell'andata stavolta i londinesi riescono a vincere 2-1.[15] Conclude la sua prima stagione con 33 partite e 6 gol.

La sua seconda stagione con l'Everton è fatta di alti e bassi. Rooney, ormai titolare, deve aspettare fino a Natale per il primo gol,[16] ma dopo essersi sbloccato contribuisce a una lunga striscia di risultati positivi. Il 26 agosto 2003 contro il Charlton segna il primo gol in stagione.[17] A febbraio arriva la sua prima doppietta con la maglia dell'Everton, nella sfida pareggiata 3-3 contro il Southampton.[18] Alla fine colleziona 34 presenze e nove reti in campionato e negli ultimi giorni del mercato estivo passa al Manchester United per la cifra di circa 39 milioni di euro,[19] firmando un contratto di sei anni[20] Con questa bella stagione ottiene il posto in Nazionale al suo primo Europeo disputato in Portogallo.

Manchester Unitedmodifica | modifica sorgente

2004-2008: le vittorie in campionato e in Europamodifica | modifica sorgente

Rooney in azione con la maglia del Manchester United

In 29 partite è andato a segno 11 volte; in 24 partite è partito titolare. Col Manchester ha potuto giocare anche in Champions League, dove nelle 6 partite giocate ha segnato 3 gol, tutti nel suo debutto contro il Fenerbahçe,[21] che sono anche i suoi primi in assoluto con la maglia dei Red Devils. Il primo gol col Manchester in Premier, invece, lo segna all'Arsenal. Il 14 novembre 2004 contro il Newcastle segna la sua prima doppietta in Premier con la maglia del Manchester. A febbraio 2005 arrivano 4 gol in 3 partite contro il Birmingham, nel derby contro il City e contro il Portsmouth dove realizza una doppietta. Il 13 agosto 2005 nella prima partita di Premier League, contro l'Everton va in rete (2-0). Dopo 3 mesi di stop torna a dicembre contro il Wigan mostrandosi subito in forma realizzando 2 reti permettendo al Manchester Utd di vincere per 4-0. Il 12 marzo 2006 contro il Newcastle United con i suoi due gol porta a casa la vittoria. Segna nella prestigiosa sfida contro l'Arsenal vinta 2-0 dai Red Devils.[22] Ad aprile nella sfida contro il Tottenham realizza per l'ennesima volta una doppietta, (2-1) entrambi di destro, il primo su assist di Cristiano Ronaldo, il secondo su assist di Park. Con 19 gol in 45 partite arriva la chiamata della Nazionale inglese per giocare i Mondiali in Germania.

Alla fine della stagione 2005-2006 in 36 presenze segna 16 volte in Premier League, con un gol in Champions League.[23] Il 29 aprile 2006 si frattura un piede nella partita contro il Chelsea mettendo a rischio la propria partecipazione al Mondiale 2006,[24][25] salvo poi recuperare grazie a una repentina riabilitazione.[26]

Inizia con 2 gol la nuova stagione il 20 agosto 2006 contro il Fulham.[27] Il 28 ottobre contro il Bolton segna 3 gol, partita vinta per 4-0 dallo United.[28] Va a segno con una doppietta contro lo Sheffield United il 18 novembre importante per la vittoria per 2-1.[29] In FA Cup segna 2 gol nel match contro il Portsmouth finito 2-1 rendendosi protagonista della partita. Il primo gol arriva al 77' minuto con un tiro di sinistro su assist di Ryan Giggs, il secondo col destro all'83' su assist di Gary Neville.[30] Segna l'unico gol nella sconfitta di Londra contro l'Arsenal finita 2-1.[31] Il 17 marzo arriva l'ennesima doppietta del 4-1 contro il Bolton.[32] Il 4 aprile contro la Roma nella partita di UEFA Champions League quarti di finale andata segna un gol ma la squadra giallorossa riesce a vincere.[33] Nella sfida di ritorno di Manchester all'Old Trafford contribuisce con un gol alla vittoria per 7-1,[34] e grazie a essa il Manchester si qualifica alle semifinali dove il 24 aprile nella partita di andata, finita 3-2, segna 2 gol contro il Milan portando la sua squadra alla vittoria,[35] ma una settimana dopo è il Milan a vincere 3-0 qualificandosi alla finale di Atene.[36][37][38] Permette al Manchester con 2 gol ai danni del Watford di qualificarsi alla finale di FA Cup[39] persa il 19 maggio contro il Chelsea per 1-0.[40]

Rooney nella stagione 2007-2008

Nella prima partita della stagione 2007-2008 si frattura di nuovo il piede destro.[41] Rientrato in campo, è protagonista insieme a Cristiano Ronaldo dell'ottima annata dei Red Devils, che vincono il campionato inglese e la UEFA Champions League 2007-2008. Alla fine della stagione i gol saranno 18, di cui 12 in campionato in 24 presenze. A inizio stagione conquista la Community Shield nel 4-1 contro il Chelsea.[42] In occasione della partita contro la Roma segna la sua prima rete dell'anno.[43] Il primo gol in campionato arriva nella partita vinta 4-0 contro il Wigan.[44] Due settimane dopo il 20 ottobre contro l'Aston Villa realizza una doppietta, la partita viene vinta dallo United per 4-1.[45] Raggiunge quota 4 gol nella partita successiva contro il Middlesbrough Football Club (4-1), nella stessa partita realizza 2 assist.[46] Il 7 novembre in UEFA Champions League contro la Dynamo Kyïv arriva la sua terza rete nel torneo dopo quella dell'andata realizzata in Ucraina.[47] Nella trasferta contro il Sunderland giocata il 26 dicembre 2007 segna un gol e fornisce l'assist per Saha.[48] Il 20 febbraio 2008 il Manchester sfida negli ottavi di finale il Lione, dove in Francia si conclude 1-1[49] e all'Old Trafford due settimane dopo finisce 1-0 per i Red Devils che si qualificano ai quarti[50] dove sfidano la Roma il 1º aprile, in cui realizza uno dei 2 gol dello United che vince per 2-0.[51] Il ritorno finisce a favore della squadra inglese.[52] Nella partita contro l'Aston Villa il 29 marzo realizza 2 gol (4-0).[53] Dopo aver battuto in semifinale il Barcellona[54] arriva il 21 maggio 2008 giorno della finale vinta ai rigori per 6-5 contro il Chelsea dopo i gol di Cristiano Ronaldo e Lampard.[55]

2008-2013: le ultime vittorie con Fergusonmodifica | modifica sorgente

Rooney esulta dopo un gol in UEFA Champions League nella stagione 2008-2009

La stagione 2008-2009 comincia con la sconfitta nella Supercoppa UEFA contro lo Zenit.[56] Il 27 settembre 2008, contro il Bolton segna un gol.[57] Il 30 settembre 2008 nella partita dei gironi della UEFA Champions League segna il primo gol nella competizione stagionale contro l'Aalborg.[58] Il 1º novembre contro l'Hull City realizza 2 gol.[59] Nel dicembre 2008, nella Coppa del mondo per club FIFA 2008 vinta dal Manchester United, Rooney riesce a segnare tre gol (capocannoniere del torneo): i primi due nella semifinale contro i giapponesi del Gamba Osaka (battuto 5-3)[60] e il terzo, decisivo, nella finale contro gli ecuadoriani della LDU Quito.[61] Il 18 febbraio segna contro il Fulham finita 3-0.[62] Il 21 febbraio segna un gol contro il Blackburn.[63] Il 7 aprile nei quarti di finale contro il Porto, gara di andata giocata a Manchester, segna un gol ma la partita finisce 2-2.[64] Il 27 maggio gioca la finale di UEFA Champions League persa 2-0 contro il Barcellona.[65] Finisce la stagione con 12 gol in campionato, e 20 in tutte le competizioni.

La stagione 2009-2010 comincia con la sconfitta ai calci di rigore nella Community Shield contro il Chelsea. Nei tempi regolamentari, Rooney trova il pareggio di 2-2 per lo United allo scadere del tempo.[66] Il 22 agosto 2009, nell'incontro di campionato contro il Wigan (vinta per 5-0), Rooney segna il suo 100º e 101º gol con la maglia del Manchester United in Premier,[67] cosa che tra l'altro gli vale uno speciale realizzato da Sky Sport.

Rooney nel 2010

Il 31 ottobre segna un gol contro il Blackburn Rovers.[68] Il 28 novembre realizza una tripletta contro il Portsmouth, due su rigore.[69] Il 23 gennaio 2010 segna il suo primo poker in carriera nella sfida vinta 4-0 contro l'Hull City: ne segna due dopo due respinte corte del portiere su conclusioni di Nani e Scholes, uno di testa su cross sempre del portoghese e infine l'ultimo su assist di Dimitar Berbatov.[70] In questo mese viene nominato FA Premier League Player of the Month per la quinta volta in carriera, diventando il maggior plurivincitore del premio a pari merito con Gerrard. Negli ottavi di Champions League segna quattro gol in due gare al Milan, due allo Stadio Meazza[71] e due all'Old Trafford,[72] permettendo ai Red Devils di passare ai quarti. Il 28 febbraio 2010 segna il gol vittoria nella finale di Carling Cup contro l'Aston Villa.[73][74] Il 30 marzo 2010, nel quarto di finale d'andata di Champions League contro il Bayern Monaco si infortuna a una caviglia, dovendo stare lontano dai campi per un periodo di 2-4 settimane.[75]

Rooney Con la maglia della Nazionale

Nell'ottobre 2010 dichiara di voler lasciare il Manchester United perché senza stimoli, venendo minacciato dai tifosi che fanno anche presidio sotto casa sua.[76] Il 22 dello stesso mese mette fine alle polemiche rinnovando il contratto con il Manchester United fino al 2015.[77][78][79] Il 12 febbraio 2011 decide il derby di Manchester all'Old Trafford, vinto dai Red Devils 2-1, con uno spettacolare gol in rovesciata al 70'.[80] Nell'aprile 2012 questo gol verrà riconosciuto come il migliore dell'intera storia della Premier League.[81] Il 2 aprile 2011 realizza una tripletta contro il West Ham (un goal su punizione), portandosi così a 101 goal con il Manchester United. Nella stessa partita, dopo aver realizzato il terzo gol su calcio di rigore, rivolge alle telecamere, a più riprese, una serie di insulti, venendo messo sotto inchiesta dalla Federcalcio inglese con l'accusa di linguaggio offensivo, e venendo squalificato per 2 giornate.[82] Il 28 maggio gioca la sua terza finale di Champions League dopo quella del 2008 e del 2009. La finale, giocata a Wembley, vedrà la vittoria del Barcellona per 3-1: nel primo tempo, pochi minuti dopo il vantaggio blaugrana con Pedro, Rooney pareggia su assist di Giggs con un gran destro.[83] Nel secondo tempo viene fuori lo strapotere del Barcellona che batte gli inglesi grazie a un gol di Messi e a uno di David Villa. Nonostante la sconfitta, Rooney è stato protagonista di una prova maiuscola, fatta di cuore e orgoglio, e si è rivelato essere l'unica vera arma di uno United quella notte spento.[84]

La stagione 2011-2012 si apre in modo favorevole perché diventa il vice-capitano del Manchester. Arriva anche la conquista della Community Shield battendo 3-2 il Manchester City. Il 14 agosto 2011 segna il primo gol della stagione del Manchester United in Premier League nella vittoria per 2-1 sul campo del West Bromwich.[85] Il 22 agosto 2011, alla seconda giornata della Premier League va a segno con un colpo di testa contro il Tottenham all'Old Trafford.[86] Sei giorni dopo realizza una tripletta nella partita vinta per 8-2 contro l'Arsenal: ne segna due su punizione e uno su rigore.[87] Il 10 settembre 2011 sigla la sua seconda tripletta nella gara vinta 5-0 contro il Bolton.[88] Una settimana dopo, esattamente il 18 settembre va a segno anche contro il Chelsea, partita poi vinta per 3-1 dal Manchester United e con Rooney che sbaglia un rigore.[89] Dopo un mese torna al goal nella partita di Champions League tra Oțelul Galați - Manchester United, finita 0-2 per i Red Devils con una doppietta su rigore.[90] Il 2 novembre va ancora in goal contro l'Oțelul Galați con un tiro da fuori area deviato dal difensore avversario.[91] Il 10 dicembre 2011 torna al goal in campionato dopo 2 mesi dall'ultimo, questa volta però ne fa due in casa del Wolverhampton, partita poi terminata sul 4-1 per la squadra di Ferguson.[92] Una settimana dopo va ancora in goal contro il QPR.[93] Il 21 dicembre va ancora a segno nel 5-0 del Manchester in casa del Fulham con un gran tiro da 25 metri.[94] L'8 gennaio, nella partita di FA Cup, Rooney va a segno 2 volte in casa dei rivali del City, prima con un colpo di testa, poi sulla ribattuta sul rigore sbagliato proprio da Rooney.[95] Il 5 febbraio nella partita tra Chelsea e Manchester United va a segno per 2 volte su rigore.[96] La partita seguente, l'11 febbraio 2012, il Manchester gioca contro il Liverpool dove realizza la seconda doppietta consecutiva, la partita viene vinta 2-1 dai Red Devils grazie ai suoi gol.[97][98] L'8 marzo nella sfida di andata degli ottavi di finale di UEFA Europa League giocata a Manchester persa 3-2 contro l'Athletic Bilbao realizza 2 gol.[99] Con il West Bromwich Albion segna 2 gol, la partita giocata l'11 marzo finisce 2-0.[100] Il 15 aprile nella partita contro l'Aston Villa realizza 2 gol cui uno su rigore (4-0).[101] Una settimana dopo segna altri 2 gol nell'incredibile sfida pareggiata 4-4 contro l'Everton.[102] Il 13 maggio all'ultima giornata di Premier segna un gol il ventisettesimo in campionato nella sfida vinta 1-0 contro il Sunderland, dove al fischio finale lo United era campione d'Inghilterra poiché il City perdeva 2-1 contro il QPR, ma nei minuti finali i Citizens grazie a Dzeko e Aguero vincono 3-2 e si laureano campioni d'Inghilterra 2011-2012.[103][104]

Il 25 agosto 2012, durante l'incontro tra la sua squadra e il Fulham, valido per il campionato di Premier League 2012-2013, si procura, in occasione di un contrasto con l'avversario Hugo Rodallega, un brutto taglio nella zona soprastante il ginocchio destro. Dolorante, necessita di essere riportato a bordo campo in barella. A fine gara, l'allenatore dei Red Devils dichiara: "È andato all'ospedale. Sembra che starà fuori per quattro settimane."[105] Per la cronaca, la gara, dopo aver visto lo sfortunato nazionale inglese entrare in gioco nel corso del 68', si conclude con la vittoria, per 3 reti a 2, del Manchester United. Torna a giocare nella partita contro lo Stoke City dove segna una doppietta. Il 2 ottobre 2012 si rivela decisivo nella partita Cluj-Manchester United finita 1-2 regalando due assist al compagno di squadra Robin van Persie. Il primo gol in Champions League arriva nella partita Braga-Manchester United 1-3 dove segna un gol su rigore e serve due assist per gli altri due gol. Durante il derby contro il Manchester City segna un'altra doppietta fondamentale che lo porta a diventare il maggiore goleador per lo United nel derby di Manchester (10 reti). Il 30 gennaio 2013 segna una doppietta decisiva nella gara vinta per 2-1 dal Manchester United sul Southampton. Il 13 febbraio 2013 regala un assist al compagno di squadra Danny Welbeck nella partita di Champions League pareggiata 1-1 con il Real Madrid. Si rivela decisivo in altre due occasioni in Premier League segnando nelle gare Fulham-Manchester United e Manchester United-Reading entrambe finite 1-0 grazie ai suoi gol. Conclude la stagione con 37 presenze e 16 gol totali.

2013-: con Moyesmodifica | modifica sorgente

Inizia la stagione 2013-2014 con la vittoria per 2-0 in Community Shield ai danni della retrocesso Wigan. Il 14 settembre 2013 segna il primo gol stagionale in campionato nella vittoria per 2-0 sul Crystal Palace. Il 17 settembre 2013, raggiunge il traguardo dei 200 gol con la maglia del Manchester United nella vittoria per 4-2 contro il Bayer Leverkusen, prima partita d'andata nella fase a gironi dell'edizione 2013-2014 di Champions League, confermandosi come 4° marcatore di sempre della squadra a meno 12 reti da Jack Rowley. Nella gara di ritorno contro il Bayer Leverkusen, vinta dallo United per 0-5, Rooney sfodera una grandiosa prestazione, fornendo addirittura tre assist per i compagni ed entrando in un'altra occasione da gol. Il 1º dicembre 2013 segna la sua prima doppietta stagionale in campionato, nel pareggio esterno per 2-2 contro il Tottenham. Il 22 febbraio 2014 rinnova il proprio contratto con il Manchester fino al 2019 a 18,9 milioni di euro a stagione.[106]Il 22 febbraio 2014 nella vittoria per 2-0 sul campo del Crystal Palace oltre che a segnare il gol del definitivo 2-0 con una girata al volo raggiunge quota 300 presenze in Premier League con la maglia dello United. Il 22 marzo 2014, nella gara vinta contro il West Ham, segnando una doppietta, entra nel podio dei migliori marcatori di sempre del Manchester United, superando Jack Rowley.

Nazionalemodifica | modifica sorgente

Rooney con la maglia della Nazionale inglese

Nazionale maggioremodifica | modifica sorgente

È il secondo più giovane debuttante con l'Inghilterra, a 17 anni e 111 giorni nel febbraio 2003.[107] Il primato è stato battuto qualche anno dopo da Theo Walcott. Wayne ha subito dato prove molto convincenti, che hanno indotto l'allora tecnico della nazionale inglese Sven-Göran Eriksson a convocarlo ancora, e alla sesta convocazione ripaga il tecnico inglese con un gol, che costituisce un altro record. Infatti Rooney diventa il più giovane giocatore inglese ad avere segnato un gol in nazionale: abbassa la soglia del record a 17 anni e 317 giorni, in una partita di qualificazione agli Europei 2004 contro la Macedonia.[108]

Divenuto titolare, Rooney segna altri importanti gol nelle qualificazioni, e durante gli Europei realizza due doppiette, contro la Svizzera e contro la Croazia, determinanti per il passaggio del turno. Infortunatosi ai quarti di finale a un ginocchio, l'Inghilterra perde contro il Portogallo ed esce dalla competizione europea.[109] Il bottino di Wayne è quindi di 4 reti in altrettante partite.

Dopo l'infortunio patito in campionato contro il Chelsea, viene comunque chiamato da Eriksson per il Mondiale 2006. È in campo già nella seconda partita, contro Trinidad e Tobago, sostituendo Michael Owen a metà del secondo tempo.[110] La sua rassegna iridata termina però con l'espulsione nei quarti di finale contro il Portogallo, per un fallo su Ricardo Carvalho. La gara, che si risolve a favore dei lusitani ai calci di rigore (3-1), sancisce l'eliminazione dell'Inghilterra.[111]

In occasione mondiale sudafricano del 2010 Rooney viene inserito dal CT Fabio Capello nella lista dei 23 convocati. Superato il primo turno, la selezione inglese viene però eliminata il 27 giugno a Bloemfontein a opera degli storici rivali della Germania.[112]

Nel giugno del 2012 viene inserito dal CT Roy Hodgson nella lista dei 23 che parteciperanno a Euro 2012 in Polonia e Ucraina. Dopo aver saltato le prime due partite per squalifica (rimediata durante le qualificazioni), esordisce nella competizione durante la terza giornata del girone eliminatorio, match in cui segna il definitivo 1-0 ai danni dell'Ucraina: questa vittoria qualifica l'Inghilterra ai quarti di finale come prima del girone, davanti alla Francia.[113] L'Inghilterra viene eliminata nei quarti contro l'Italia ai calci di rigore 4-2, 0-0 nei tempi supplementari. Ha segnato uno dei 4 rigori nella formazione Inglese.[114]

Statistichemodifica | modifica sorgente

Presenze e reti nei clubmodifica | modifica sorgente

Statistiche aggiornate al 9 aprile 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003 Inghilterra Everton PL 33 6 FACup+CdL 1+3 0+2 - - - - - - 37 8
2003-2004 PL 34 9 FACup+CdL 3+3 0 - - - - - - 40 9
Totale Everton 67 15 10 2 - - - - 77 17
2004-2005 Inghilterra Manchester United PL 29 11 FACup+CdL 6+2 3+0 UCL 6 3 - - - 43 17
2005-2006 PL 36 16 FACup+CdL 3+4 0+2 UCL 5 1 - - - 48 19
2006-2007 PL 35 14 FACup+CdL 7+1 5+0 UCL 12 4 - - - 55 23
2007-2008 PL 27 12 FACup+CdL 4+0 2 UCL 11 4 CS 1 0 43 18
2008-2009 PL 30 12 FACup+CdL 2+1 1+0 UCL 13 4 CS+SU+Cmc 0+1+2 0+0+3 49 20
2009-2010 PL 32 26 FACup+CdL 1+3 0+2 UCL 7 5 CS 1 1 44 34
2010-2011 PL 28 11 FACup+CdL 2+0 1 UCL 9 4 CS 1 0 40 16
2011-2012 PL 34 27 FACup+CdL 1+0 2 UCL+UEL 4+3 2+3 CS 1 0 43 34
2012-2013 PL 27 12 FACup+CdL 3+1 3+0 UCL 6 1 - - - 37 16
2013-2014 PL 27 15 FACup+CdL 0+2 0 UCL 9 2 CS 0 0 38 17
Totale Manchester United 305 156 43 21 85 33 7 4 440 214
Totale carriera 372 171 53 23 85 33 7 4 517 231

Cronologia presenze e reti in Nazionalemodifica | modifica sorgente

Palmarèsmodifica | modifica sorgente

Clubmodifica | modifica sorgente

Competizioni nazionalimodifica | modifica sorgente

Manchester United: 2005-2006, 2008-2009, 2009-2010
Manchester United: 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2010-2011, 2012-2013
Manchester United: 2007, 2008, 2010, 2011, 2013

Competizioni internazionalimodifica | modifica sorgente

Manchester United: 2007-2008
Manchester United: 2008

Individualemodifica | modifica sorgente

2002-2003
2004
  • Miglior giovane al mondo per FIFPro
2005
2004
2008
2008
  • England Player of the Year
2008, 2009
2006, 2010
2005, 2006
2010
2010
febbraio 2005, dicembre e marzo 2006, ottobre 2008, gennaio 2010

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b (EN) Wayne Rooney - Official Manchester United Website. URL consultato il 30 marzo 2014.
  2. ^ Filippo Maria Ricci, Messi il nuovo paperone in La Gazzetta dello Sport, 19 dicembre 2012, p. 20.
  3. ^ Giancarlo Galavotti, Fabio Licari, Il capolavoro di Rooney in La Gazzetta dello Sport, 21 ottobre 2002, p. 21. URL consultato il 17 aprile 2010.
  4. ^ Stefano Cantalupi, Ci pensa Rooney in La Gazzetta dello Sport, 16 agosto 2009. URL consultato il 17 aprile 2010.
  5. ^ Man. United, Berbatov: "Rooney il migliore di tutti" - Championsleague in TUTTO MERCATO WEB.
  6. ^ Capello: "Rooney, il migliore insieme a C.Ronaldo e Messi" in Milan news.
  7. ^ United, Ferdinand: "Rooney il migliore nel suo ruolo" in Calcio News 24.
  8. ^ Enrico Sisti, Rooney: il gioiello di Ferguson in la Repubblica, 9 aprile 2008, p. 48. URL consultato il 17 aprile 2010.
  9. ^ Rooney dimentica le parolacce E scatena la rabbia su San Siro.
  10. ^ sportsstreams.info: The Leading Sports Stream Site on the Net.
  11. ^ (EN) Tottenham 17/08/2002 15:00 in Everton FC. URL consultato il 27 giugno 2012.
  12. ^ (EN) Dominic Fifield, Rooney doubles up to make sure in The Guardian. URL consultato il 27 giugno 2012.
  13. ^ Football, Premiership: Everton 2 - 1 Arsenal in The Guardian.
  14. ^ (EN) Rooney sinks Leeds in BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  15. ^ (EN) Arsenal back on top in BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  16. ^ (EN) Rooney sees off Portsmouth in BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  17. ^ (EN) Rooney earns Everton point in BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  18. ^ Southampton 3–3 Everton in BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  19. ^ INGHILTERRA - Wayne Rooney in Adnkronos Sport.
  20. ^ Rooney passa al Manchester United in UEFA.com.
  21. ^ Man Utd 6–2 Fenerbahce in BBC Sport. URL consultato il 28 settembre 2004.
  22. ^ Arsenal 0–0 Man Utd (aet) BBC Sport, 21 May 2005
  23. ^ (EN) Wayne Rooney, ESPN Soccernet. URL consultato il 27 giugno 2012.
  24. ^ Mondiale a rischio per Rooney in UEFA.com.
  25. ^ Frattura Al Piede.
  26. ^ Inghilterra: Rooney verso il pieno recupero in TUTTO MERCATO WEB.
  27. ^ Manchester United 5-1 Fulham, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  28. ^ Bolton 0-4 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  29. ^ Sheffield United 1-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  30. ^ (EN) Man Utd 2-1 Portsmouth, BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  31. ^ Arsenal 2-1 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  32. ^ Manchester United 4-1 Bolton, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  33. ^ Roma 2-1 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  34. ^ Manchester United 7-1 Roma, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  35. ^ Manchester United 3-2 Milan, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  36. ^ Il Manchester all'ultimo minuto batte il Milan ma Kakà è da applausi, repubblica.it, 04-07. URL consultato il 16 aprile 2012.
  37. ^ Manchester-Milan: 3-2 Kakà 2 volte in gol ma super Rooney fa il bis, repubblica.it, 04-07. URL consultato il 16 aprile 2012.
  38. ^ Il Milan stende il Manchester e conquista la finale di Champions contro il Liverpool, ilgiornale.it, 24 aprile 2007. URL consultato il 16 aprile 2012.
  39. ^ (EN) Watford 1-4 Man Utd, BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  40. ^ (EN) FA Cup final Chelsea 1-0 Man Utd, BBC Sport. URL consultato il 27 giugno 2012.
  41. ^ Wayne Rooney out for three weeks with hamstring injury The Telegraph, 14 January 2009
  42. ^ Van the man for United, thefa.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  43. ^ Manchester United 1-0 Roma, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  44. ^ Manchester United 4-0 Wigan, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  45. ^ Aston Villa 1-4 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  46. ^ Manchester United 4-1 Middlesbrough, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  47. ^ Manchester United 4-0 Dynamo Kiev, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  48. ^ Sunderland 0-4 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  49. ^ Lione 1-1 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  50. ^ Manchester United 1-0 Lione, Soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  51. ^ Roma 0-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  52. ^ Manchester United 1-0 Roma, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  53. ^ Manchester United 4-0 Aston Villa, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  54. ^ Scholes porta il Manchester a Mosca, uefa.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  55. ^ Man. Utd vince 6-5 ai rigori, uefa.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  56. ^ Manchester United 1-2 Zenit, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  57. ^ Manchester United 2-0 Bolton, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  58. ^ Aab 0-3 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  59. ^ United's stroll turns into mad scramble, guardian.co.uk. URL consultato il 27 giugno.
  60. ^ Gamba Osaka 3-5 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  61. ^ LDU Quito 0-1 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  62. ^ Manchester United 3-0 Fulham, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  63. ^ Manchester United 2-1 Blackburn, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  64. ^ Manchester United 2-2 Porto, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  65. ^ Barcellona 2-0 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  66. ^ Chelsea 2-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  67. ^ Wigan 0-5 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  68. ^ Manchester United 2-0 Blackburn, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  69. ^ Portsmouth 1-4 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  70. ^ Manchester United 4-0 Hull City, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  71. ^ Milan 2-3 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  72. ^ Manchester United 4-0, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  73. ^ Manchester United in testa, corrieredellosport.it, 23 gennaio 2010. collegamento interrotto
  74. ^ Aston Villa 1-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  75. ^ Brutta notizia per lo United: Rooney fuori 2/4 settimane, englishfootball.it, 31 marzo 2010. URL consultato il 17 aprile 2010.
  76. ^ Paura per Rooney: minacce dai tifosi Poi la firma: "Resto qui fino al 2015" - Sport in ilGiornale.it.
  77. ^ Rooney, minacce e firma Altri 5 anni al Manchester in Repubblica.it.
  78. ^ (EN) Rooney is staying Manutd.com
  79. ^ Dietrofront: Rooney rinnova 5 anni in sportmediaset.mediaset.it.
  80. ^ Manchester United 2-1 Manchester City, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  81. ^ Di Rooney il gol più bello della Premier in La Gazzetta dello Sport.
  82. ^ Rooney accusato per parolacce, rischia 2 turni - Calcio in ANSA.it.
  83. ^ 200 errore.
  84. ^ NotizieItaliane.it, Voti finale Champions Barcellona-Manchester United, pagelle e tabellino in Il portale delle notizie dall'Italia.
  85. ^ West Bromwich 1-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  86. ^ Manchester United 3-0 Tottenham, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  87. ^ Manchester United 8-2 Arsenal, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  88. ^ Bolton 0-5 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  89. ^ Manchester United 3-1 Chelsea, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  90. ^ Oțelul Galați 0-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  91. ^ Manchester United 2-0 Oțelul Galați, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  92. ^ Manchester United 4-1 Wolverhampton, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  93. ^ QPR 0-2 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  94. ^ Fulham 0-5 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  95. ^ Manchester City 2-3 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  96. ^ Chelsea 3-3 Manchester United, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  97. ^ Manchester-Liverpool 2-1, eurosport.it, 11 febbraio 2012. URL consultato il 5 giugno 2012.
  98. ^ Premier League - Suarez snobba Evra, Rooney lo punisce, eurosport.com, 11 febbraio 2012. URL consultato il 5 giugno 2012.
  99. ^ United e City ko Trionfo iberico, repubblica.it, 8 marzo 2012. URL consultato il 9 marzo 2012.
  100. ^ Manchester United 2-0 West Bromwich, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  101. ^ CALCIO, PREMIER LEAGUE: ROONEY TRASCINA LO UNITED, irispress.it, 15 aprile 2012. URL consultato il 16 aprile 2012.
  102. ^ Manchester United 4-4 Everton, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  103. ^ Premier League - Agüero al 94', il Man City è campione!!!, eurosport.com, 13 maggio 2012. URL consultato il 5 giugno 2012.
  104. ^ Pazzesco Manchester City. Campione con un gol al 94'!, La Gazzetta dello Sport, 13 maggio 2012. URL consultato il 5 giugno 2012.
  105. ^ Wayne Rooney suffers horror gash.
  106. ^ Manchester United: Rooney rinnova fino al 2019 sportmediaset.it, 21 febbraio 2014
  107. ^ Inghilterra 1-3 Australia, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  108. ^ International football MATCH report: 06.09.2003 Macedonia vs England, Eu-football.info. URL consultato il 27 giugno 2012.
  109. ^ Portugal break England hearts BBC Sport, 24 June 2004
  110. ^ Inghilterra 2-0 Trinidad & Tobago, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  111. ^ Inghilterra 0-0 Portogallo, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  112. ^ Germania 4-1 Inghilterra, soccerway.com. URL consultato il 27 giugno 2012.
  113. ^ Inghilterra-Ucraina 1-0: Rooney entra e decide, ma gli ucraini protestano per un goal fantasma, goal.com, 19 giugno 2012. URL consultato il 25 giugno 2012.
  114. ^ Azzurri di rigore, Inghilterra ko. È di nuovo Italia-Germania, ansa.it, 24 giugno 2012. URL consultato il 25 giugno 2012.

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 53863011 LCCN: no2004068293








Creative Commons License