Wikipedia:Liste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Per questa linea guida è disponibile una pagina di aiuto

Una lista è un elenco ragionato di voci già scritte o da scrivere, ordinate secondo un chiaro schema logico. Tale elenco può essere utile sia come strumento di navigazione che come voce enciclopedica.

Questa pagina si propone di delineare le linee guida di it.wiki sull'uso delle liste e delle categorie, indicando:

  • quando e come è utile fare ricorso ad una lista
  • quali sono le alternative consigliate
  • come far convivere pacificamente liste, categorie, template di navigazione e sottopagine di progetto.

Utilizzo delle listemodifica | modifica sorgente

Una lista può costituire una voce enciclopedica interessante, qualora adeguatamente stilata e corredata di informazioni rilevanti. Può tornare utile, per esempio, per raggruppare e unificare in una pagina singola informazioni riguardo un determinato ambito enciclopedico che rischierebbero, da sole, di rimanere a livello di abbozzo per sempre (ad esempio i pianeti di Guerre stellari, oppure i sottogruppi linguistici del tedesco centrale occidentale).

Una lista può servire inoltre a raggruppare notizie che risulterebbero eccessivamente disperse se riportate nelle voci elencate, oppure a dare un criterio di ordinamento non ottenibile in altra maniera (come ad esempio l'elenco dei fiumi italiani).

In diversi casi è tuttavia opportuno, in alternativa a una lista, ricorrere a:

  • una categoria (nel caso di argomenti per cui una lista non potrebbe in alcun caso essere limitata o esaustiva, p.es. Lista di atleti britannici );
  • un template di navigazione (in caso di gruppi di voci già esistenti, non immediatamente modificabili e privi di informazioni rilevanti aggiuntive, p.es. Comuni della provincia X );
  • una pagina di servizio (nel caso di liste utili al lavoro dei contributori, ma non di valenza enciclopedica per il lettore):
    • una sottopagina di progetti specifici (per delle liste di voci ancora da scrivere, oppure per liste temporanee di disorfanamento);
    • una pagina di discussione di una categoria, usando {{Da fare}} (laddove non esista un progetto specifico, come fatto ad esempio per la categoria Aziende britanniche).

Una lista sufficientemente breve potrebbe infine essere efficacemente inserita in coda alla voce principale, in modo da evitare una dispersione eccessiva di informazioni (vedi ad es. la voce Vitigno).

Linee guida per la redazione di una listamodifica | modifica sorgente

Perché una lista sia considerata di "buon valore enciclopedico", deve rispettare i seguenti criteri:

  1. Enciclopedicità: una lista deve elencare oggetti enciclopedici o essere almeno essa stessa enciclopedica.
    Una semplice lista di privati cittadini (al contrario ad esempio di una lista di capi di Stato) non è enciclopedica. Tuttavia se tale elenco è relativo ad un importante fatto storico (vedi, ad esempio, qui), allora esso può essere considerato enciclopedico.
  2. Oggettività: una lista deve essere redatta basandosi su dati oggettivi ed incontrovertibili.
    Creare una "Lista dei migliori vini francesi" è impossibile, a causa del giudizio soggettivo alla base della stessa (non rispettoso di un punto di vista neutrale).
  3. Fruibilità: una lista deve essere chiara e fruibile da tutti.
    Una lista breve ed ordinata di voci già scritte è sicuramente più utile di una lista lunga e caotica di voci prevalentemente da scrivere. In questo caso, sarebbe meglio riconsiderare i criteri di stesura ed aspettare che vengano create le voci (oppure crearle prima di stendere la lista).
  4. Definibilità: il criterio di stesura di una lista deve essere ben definito, per evitare liste potenzialmente infinite o eventuali vandalismi.
    Ad esempio, è inutile provare a scrivere una "Lista di attori cinematografici di tutti i tempi" per ordine alfabetico. Una lista del genere richiederebbe un'immensa mole di lavoro e di ricerca, a fronte di una notevole difficoltà di verificare la fondatezza di eventuali inserimenti successivi.
  5. Contenuto informativo: una lista deve contenere informazioni rilevanti, non facilmente riportabili in una categoria, in un template o nelle voci degli oggetti in lista.
    La Lista di arrondissement francesi contiene informazioni che non potrebbero essere contenute in un template e che, per essere diversamente disponibili, dovrebbero essere reperite in oltre 300 voci diverse. Se quella stessa lista contenesse invece unicamente i link agli oggetti, sarebbe un semplice doppione della relativa categoria.
  6. Unicità: una lista non deve limitarsi a replicare informazioni già presenti in una categoria o in un template.
    Ad esempio, se esiste già un Template:Provincia di Napoli che elenca tutti i comuni della Provincia di Napoli, una lista di tali comuni senza alcuna informazione aggiuntiva sarebbe sicuramente inutile.

Manuale di stilemodifica | modifica sorgente

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Aiuto:Liste.

Cancellazione di una listamodifica | modifica sorgente

In seguito a due sondaggi svolti in seno alla comunità (vedi qui e qui), si è stabilito che una lista non può essere cancellata a priori, nemmeno nel caso in cui contenga un numero esiguo di voci.

Una lista infatti è una voce di Wikipedia e dunque, anche se il suo contenuto è ripetuto da una categoria o da un template oppure viene integrata altrove, vanno comunque seguite le normali regole di cancellazione.

Allo stesso modo può essere unita ad un'altra voce qualora se ne ravvisi la necessità con la normale procedura del caso.

Titoli delle vocimodifica | modifica sorgente

Le voci costituite principalmente da una lista vanno di norma intitolate con il nome dei soggetti contenuti al plurale, ad esempio Province del Cile, Re di Atene, Episodi di L'ape Maia.

Nel caso in cui esista anche un'altra voce che descrive le caratteristiche generali del soggetto, la lista va intitolata "Lista di (soggetti)", mentre il solo nome dei soggetti sarà un redirect alla voce generale; ad esempio abbiamo la voce Asteroide, accessibile anche dal redirect Asteroidi, affiancata dalla voce Lista di asteroidi che contiene appunto la lista. Altri esempi: Aereo da caccia e Lista di aerei da caccia, Avventura grafica e Lista di avventure grafiche.

La preposizione dovrebbe essere "dei/degli/delle" anziché "di" solo quando la lista è esaustiva (gli elementi possibili sono, o dovrebbero essere, tutti elencati), ad esempio Lista dei comuni della Svezia.

Pagine correlatemodifica | modifica sorgente








Creative Commons License