Wikipedia:Pagina principale/Rinnovamento 2011/Aushulz 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Vetrina

Vetrina

Dardanelles WWI collage.jpg

La campagna di Gallipoli, conosciuta anche come battaglia di Gallipoli, campagna dei Dardanelli o battaglia di Çanakkale (dal turco: Çanakkale Savaşı), fu una campagna militare intrapresa nella penisola di Gallipoli dagli Alleati nel corso della prima guerra mondiale per facilitare alla Royal Navy e alla Marine nationale il forzamento dello stretto dei Dardanelli al fine di occupare Costantinopoli, costringere l'Impero Ottomano a uscire dal conflitto e ristabilire le comunicazioni con l'Impero russo attraverso il Mar Nero.

La campagna, pianificata da Francia e Regno Unito in maniera eccessivamente superficiale, doveva inizialmente articolarsi su una serie di attacchi navali che, condotti dal 19 febbraio al 18 marzo 1915, non ottennero i risultati previsti; il 25 aprile 1915 tre divisioni alleate furono sbarcate sulla penisola di Gallipoli, mentre altre due furono utilizzate in azioni diversive, in quella che si può considerare la prima operazione anfibia contemporanea su vasta scala e dalla quale scaturirono studi teorici che influenzarono profondamente analoghe future operazioni. L'azione fu studiata in modo da eliminare le fortificazioni avversarie e rilanciare l'assalto navale, ma lo svolgimento delle operazioni non andò come previsto dai comandi alleati: l'improvvisata organizzazione della catena di comando, la confusione durante gli sbarchi, le carenze logistiche e l'inaspettata resistenza dei reparti ottomani coadiuvati da elementi tedeschi impedirono di ottenere un'importante vittoria strategica, trasformando la campagna in una sanguinosa serie di sterili battaglie a ridosso delle spiagge.

L'evacuazione finale delle teste di ponte tra il novembre 1915 e il gennaio 1916 (svoltasi peraltro assai più ordinatamente dello sbarco) suggellò uno dei più disastrosi insuccessi della Triplice Intesa durante l'intera guerra; il fallimento costò al corpo di spedizione circa 250.000 morti e feriti e fu aggravato dalla perdita di diverse unità navali di grosso tonnellaggio, nonostante gli Alleati avessero goduto di un'assoluta superiorità numerica e tecnica a confronto con le esigue forze navali ottomane.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Lo sapevi che...

Lo sapevi che...

Battle-Ship Island Nagasaki Japan.jpg

Hashima è un'isola dell'arcipelago del Giappone. È nota anche come Gunkanjima, che significa "isola della nave da guerra", per via della sua somiglianza alla corazzata giapponese Tosa. Compresa fra le 505 isole disabitate della Prefettura di Nagasaki, a circa un'ora di navigazione dal capoluogo, Hashima ha ospitato uno dei più prolifici siti minerari del Giappone.

Nel 1974, a seguito della chiusura dello stabilimento minerario, venne completamente abbandonata, e, da allora, per la sua caratteristica condizione di estremo decadimento, l'isola è diventata uno dei più grandi e significativi esempi di archeologia industriale. Dopo trentacinque anni di completo abbandono, nel 2009 parte dell'isola è divenuta nuovamente accessibile per ospitare brevi itinerari turistici.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Citazione del giorno

Citazione del giorno

Cquote1.svg Una donna libera è il contrario di una donna leggera. Cquote2.svg
Simone de Beauvoir
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Immagine del giorno

Immagine del giorno

Neque Illic Mortuus, inside of Santa Maria del Popolo, Rome, Italy.jpg

L'iscrizione in latino "Neque illic Mortuus" con relativa rappresentazione funebre nella parte inferiore del monumento dedicato all'architetto Giovani Baptista Gisleni (1670) nella Basilica di Santa Maria del Popolo, a Roma (Italia).

Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Oltre Wikipedia

Oltre Wikipedia

Wikipedia è gestita da Wikimedia, fondazione senza fini di lucro, su cui si basano diversi altri wiki progetti dal contenuto aperto e multilingue:

Wiktionary-logo.svg
Wikizionario
Dizionario e lessico
Wikibooks-logo.svg
Wikibooks
Manuali e libri di testo liberi scritti ex-novo
Wikisource-logo.svg
Wikisource
Documenti digitalizzati di pubblico dominio già pubblicati
Wikiquote-logo.svg
Wikiquote
Raccolta di citazioni
Wikispecies-logo.svg
Wikispecies
Catalogo delle specie
Wikinews-logo.svg
Wikinotizie
Fonte di notizie a contenuto aperto
Commons-logo.svg
Commons
Risorse multimediali condivise
Wikiversity-logo.svg
Wikiversità
Risorse e attività didattiche
Wikimedia Community Logo.svg
Meta-Wiki
Progetto di coordinamento per le altre wiki
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Ricorrenze del giorno

Ricorrenze del giorno

Suppe Franz von.png
Franz von Suppé

Nati il 18 aprile...
Lucrezia Borgia (1480)
Franz von Suppé (1819)
Ardito Desio (1897)

... e morti
Justus von Liebig (1873)
Gustave Moreau (1898)
Albert Einstein (1955)

In questo giorno accadde ...
1025 - Boleslao Chrobry viene incoronato primo re di Polonia.
1506 - Papa Giulio II posa la prima pietra della nuova basilica di San Pietro in Vaticano.
1946 - Viene sciolta la Società delle Nazioni.
1948 - Si svolgono le prime elezioni per il Parlamento italiano.
2002 - Un aereo da turismo, pilotato dall'italo-svizzero Gino Fasulo, si schianta contro il 26º piano del grattacielo Pirelli a Milano.

Oggi ricorre: la Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Galdino e Calogero di Brescia.
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Logo della sezione Tutte le lingue

Tutte le lingue

Di seguito sono elencate le 10 versioni maggiori di Wikipedia e una selezione casuale di altre edizioni con un numero minore di voci:

Le 10 maggiori (al 18 aprile 2014): English (inglese) (4.494.662+) · Nederlands (olandese) (1.771.899+) · Deutsch (tedesco) (1.709.013+) · Svenska (svedese) (1.616.534+) · Français (francese) (1.495.336+) · Italiano (1 115 469) · Русский (russo) (1.106.081+) · Español (spagnolo) (1.094.825+) · Polski (polacco) (1.041.140+) · Winaray (Waray) (961.036+)

Dal mondo di Wikipedia:

Türkçe (turco) · Български (bulgaro) · Galego (galiziano o gallego) · Azərbaycan (azero) · Occitan (occitano) · Frysk (frisone) · Gaeilge (gaelico irlandese) · گیلکی (gilaki) · Саха тыла (Saxa Tyla) (sacha o jacuto) · አማርኛ (amarico) · Scots (inglese di Scozia) · Kaszëbsczi (casciubo) · ਪੰਜਾਬੀ (punjabi) · Qırımtatar tili (tataro di Crimea) · Марий йылме (mari) · Нохчийн мотт (ceceno) · ᐃᓄᒃᑎᑐᑦ/inuktitut (inuktitut o eschimese) · Аҧсуа бызшәа (abkhazo) · IsiXhosa (xhosa)
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Sala stampa · Contatti · Avvertenze · Copyright · Wikipedia sul tuo sito · Citare Wikipedia · FAQ · Donazioni · Collabora ed esplora · Not Italian? it-0? Click here
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif
Pix.gif







Creative Commons License