William Kunstler

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kunstler nel 1989

William Moses Kunstler (7 luglio 19194 settembre 1995) è stato un avvocato e attivista statunitense.

Annoverato tra i più celebri avvocati della storia americana[1][2], Kunstler deve la sua fama alla difesa di clienti discussi e controversi, in processi che sono stati per anni al centro dell'attenzione dei mass media: da Martin Luther King ai membri delle Pantere Nere, dal gruppo degli attivisti Chicago Seven (che lo portò alla fama in tutto il paese[3]) a El Sayyid Nosair, presunto responsabile dell'uccisione del rabbino Meir Kahane nel 1990, dai nativi pellerossa dell'American Indian Movement (1973-1976) al cestista dell'NBA Marvin Barnes (1979).

Autodefinitosi "radical lawyer"[4], Kunstler è stato un membro del consiglio della American Civil Liberties Union (ACLU) e co-fondatore del Centro di legge per i Diritti Costituzionali (CCR), il "principale punto d'incontro per gli avvocati radicali nel Paese"[3].

Kunstler si rifiutò sempre di difendere i gruppi di destra (tra cui i Minutemen negli anni sessanta) dichiarando di "rappresentare solo gente che amo e di cui condivido mire e ideali"[1][3].

Notemodifica | modifica sorgente

  1. ^ a b A. Farkas, Addio al principe del foro, Corriere della Sera - 6 settembre 1995, p. 8
  2. ^ David J. Langun, William M. Kunstler: the most hated lawyer in America, New York, New York University Press, 1999
  3. ^ a b c Victor S. Navasky. 1970, April 19. "Right On! With Lawyer William Kunstler". New York Times. p. 217. "William Kunstler is without doubt the country's most controversial and, perhaps, its best-known lawyer period"
  4. ^ My Life As a Radical Lawyer è il titolo della sua autobiografia del 1994

Pubblicazionimodifica | modifica sorgente

  • Our Pleasant Voices, 1941
  • The Law of Accidents, 1954
  • First Degree, 1960
  • Beyond a Reasonable Doubt? The Original Trial of Caryl Chessman, 1961
  • The Case for Courage: The Stories of Ten Famous American Attorneys Who Risked Their Careers in the Cause of Justice, 1962
  • And Justice For All, 1963
  • The Minister and the Choir Singer: The Hall-Mills Murder Case, 1964
  • Deep in My Heart, 1966
  • Trials and Tribulations, 1985
  • My Life as a Radical Lawyer, Carol Publishing Corporation 1994
  • Hints & Allegation: The World (In Poetry and Prose), 1994
  • Politics on Trial (postumo), Ocean Press, 2003

Bibliografiamodifica | modifica sorgente

  • David J. Langun, William M. Kunstler: the most hated lawyer in America, New York, New York University Press, 1999

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Controllo di autorità VIAF: 15662602 LCCN: n81002785

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie







Creative Commons License