WrestleMania X-Seven

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Wrestlemania X-Seven
WMX-Seven.jpg
Promosso da World Wrestling Federation
Brand Unico
Data 1 aprile 2001
Sede Reliant Astrodome
Città Houston, Texas
Spettatori 67925
Cronologia pay-per-view
WWF No Way Out 2001 Wrestlemania X-Seven WWF Backlash 2001
Progetto Wrestling

WrestleMania X-Seven (nota anche come WrestleMania X7) fu la diciassettesima edizione del più importante evento in pay-per-view realizzato con cadenza annuale dalla World Wrestling Federation (WWF). Si svolse a Houston. La tagline di quest'edizione fu: "Houston...We have a problem".Questa è considerata da molti l'edizione più bella, e molti considerano questo evento come la fine dell'Era Attitude.


I Matchmodifica | modifica sorgente

I tre feud principali risoltisi durante quest'edizione di WrestleMania furono: Undertaker contro Triple H, Shane McMahon contro Vince e The Rock contro Stone Cold Steve Austin.

La rivalità tra HHH ed Undertaker ebbe inizio quando il primo stilò un elenco dei wrestler sconfitti nel corso della carriera.; Undertaker si presentò sullo stage e lo sfidò. Triple H entrò nello stadio con la sua theme song "The game", cantata dal vivo dai Motorhead. Il match fu vinto da Undertaker, il quale migliorò ulteriormente il suo record di vittorie a WrestleMania.

Il secondo feud ebbe inizio con l'acquisto da parte di Shane McMahon della World Championship Wrestling (WCW); Vince non accettò di essere stato scavalcato dal figlio nella trattativa e, dopo numerosi screzi, i due si scontrarono in uno Street Fight match con arbitro speciale Mick Foley. Sotto gli occhi degli ex-wrestler della WCW, Shane sconfisse il padre, nonostante questi fosse stato aiutato da Stephanie.

Il feud tra Steve Austin e The Rock, entrambi beniamini delle folle, si concluse con un No-DQ match valido per il WWE Championship detenuto da The Rock. Il match fu vinto da Austin,grazie all'inaspettato aiuto di Vince McMahon,che permise al Texas Rattlesnake di colpire The Rock con una sedia. A fine match Austin effettuò un turn heel, alleandosi con quello che fino ad allora è stato il suo arcinemico Vince McMahon.

Altri due match importanti della serata furono il Tables, Ladders and Chairs match, il secondo di sempre, tra Dudley Boys, Hardyz ed Edge e Christian, vinto da questi ultimi, ed la Gimmick Battle Royal, una battaglia reale tra le gimmick più strane di tutti i tempi, vinta da The Iron Sheik.

Risultatimodifica | modifica sorgente

N. Risultato Stipulazione Durata
Sunday night Heat X-Factor (Justin Credible e X-Pac) (con Albert) sconfiggono Steve Blackman e Grand Master Sexay. Tag Team match 02:46
1 Chris Jericho (c) sconfigge William Regal. Single match per il WWE Intercontinental Championship 07:08
2 Tazz e l'APA (Bradshaw e Faarooq) (con Jacqueline) sconfiggono i Right to Censor (The Goodfather, Val Venis e Bull Buchanan) (con Steven Richards). Six-man Tag Team match 03:53
3 Kane sconfigge Raven (c) e The Big Show. Triple Threat Hardcore match per il WWF Hardcore Championship. 09:18
4 Eddie Guerrero (con Perry Saturn) sconfigge Test (c). Single match per il WWF European Championship 08:30
5 Kurt Angle sconfigge Chris Benoit. Single match 14:02
6 Chyna sconfigge Ivory (c). Single match per il WWF Women's Championship 02:39
7 Shane McMahon sconfigge Vince McMahon (con Stephanie McMahon-Helmsley). Street Fight match con Special Referee match Mick Foley 14:12
8 Edge e Christian sconfiggono i Dudley Boys (Bubba Ray e D-Von Dudley) (c) e gli Hardy Boyz (Matt e Jeff). Tables, Ladders and Chairs match per i WWE World Tag Team Championship 15:40
9 The Iron Sheik vince la Gimmick Battle Royal eliminando per ultimo Hillbilly Jim. Gimmick Battle Royal 03:05
10 The Undertaker sconfigge Triple H. Single match 18:17
11 Steve Austin sconfigge The Rock (c) No Disqualification match per il WWF Championship 33:06

Altri progettimodifica | modifica sorgente

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling







Creative Commons License