Camille Mayer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Camille Mayer (... – 2 agosto 1914) è stato un militare tedesco. Combatté nell'esercito imperiale tedesco e fu il primo soldato tedesco a cadere nella prima guerra mondiale nei pressi di Joncherey, il 2 agosto 1914.

Egli stesso comandava un distaccamento di ricognizione tedesco che, proprio il 2 agosto 1914 ebbe l'ordine di varcare il confine francese per effettuare delle ricognizioni.

L'ordine, direttiva dell'alto comando dell'esercito imperiale tedesco, ordinava a reparti distaccati delle divisioni e a loro volta ai vari reggimenti di effettuare tramite tali distaccamenti una ricognizione su larga scala per due motivi: valutare l'entità delle forze francesi e per provocare loro un'invasione, motivo quest'ultimo poi non sfruttato dai tedeschi per la guerra sopraggiunta.

Il distaccamento agli ordini del sottotenente Mayer, arruolatosi nel 1913, varcò il confine alle 2 di notte del 2 agosto per essere intercettato poi alle 8 di mattina dal caporale Jules-André Peugeot che sparò su Camille Mayer, uccidendolo quasi all'istante.

Il soldato tedesco Fritz Hansen rispose quindi al fuoco uccidendo Peugeot: ma stavano già accorrendo altri francesi, e quindi i 3 tedeschi rimasti si ritirarono subito verso la Germania.

Voci correlatemodifica | modifica sorgente








Creative Commons License