Châlons-en-Champagne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Châlons-en-Champagne
comune
Châlons-en-Champagne – Stemma
Châlons-en-Champagne – Veduta
Dati amministrativi
Stato Francia Francia
Regione Blason région fr Champagne-Ardenne.svg Champagne-Ardenne
Dipartimento Blason département fr Marne.svg Marna
Arrondissement Châlons-en-Champagne
Cantone Châlons-en-Champagne-1
Châlons-en-Champagne-2
Châlons-en-Champagne-3
Châlons-en-Champagne-4
Territorio
Coordinate 48°57′N 4°22′E / 48.95°N 4.366667°E48.95; 4.366667 (Châlons-en-Champagne)Coordinate: 48°57′N 4°22′E / 48.95°N 4.366667°E48.95; 4.366667 (Châlons-en-Champagne)
Altitudine 83 m s.l.m.
Superficie 26,05 km²
Abitanti 47 563[1] (2009)
Densità 1 825,83 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 51000
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 51108
Motto Decus et honor, et, Decus et robur
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Francia
Châlons-en-Champagne
Sito istituzionale

Châlons-en-Champagne è un comune francese di 47.563 abitanti capoluogo del dipartimento della Marna e della regione della Champagne-Ardenne, a 86 km da Troyes (poco più di un'ora di viaggio).

A circa 25 km a sud della città sorge l'Aeroporto di Parigi-Vatry, utilizzato soprattutto come aeroporto cargo.

A partire dal diciottesimo secolo si era diffuso l'uso di chiamare il comune Châlons-sur-Marne, che divenne dopo la Rivoluzione francese il toponimo ufficiale. Durante gli anni ottanta del ventesimo secolo si iniziò a discutere di un ripristino del nome originario, avvenuto nel 1997.

Cenni storicimodifica | modifica sorgente

L'antica Duro Catalaunum, sino al 1998 denominata Châlons-sur-Marne, è stata ribattezzata Châlons-en-Champagne nel 1998, riprendendo il nome che già le era appartenuto prima della Grande Rivoluzione.

Nei suoi pressi si svolse la celebre battaglia dei Campi Catalaunici (o Catalauni, e detti anche Maurici), il 20 giugno del 451. Essa vide il trionfo dell'ultimo grande generale dell'Impero Romano d'Occidente, Flavio Ezio, contro il re unno Attila.

Nei primi anni della Grande Rivoluzione fu collegio elettorale di Pierre-Louis Prieur, fra i Montagnardi più esagitati.

La città ebbe un ruolo significativo nella prima fase della guerra franco-prussiana, quando Napoleone III vi si trasferì, in attesa delle due grandi armate (l'armata di Alsazia di Patrice de Mac-Mahon e l'armata del Reno di François Achille Bazaine) vi si concentrassero. Solo la prima delle due armate raggiunse la città il 16 agosto 1870, mentre Bazaine preferì raggrupparsi presso la piazzaforte di Metz (Assedio di Metz), ciò che impose a Mac-Mahon una marcia di ricongiunimento, che terminò nella disastrosa battaglia di Sedan.

Monumenti e luoghi d'interessemodifica | modifica sorgente

Evoluzione demograficamodifica | modifica sorgente

Abitanti censiti

Persone legate a Châlons-en-Champagnemodifica | modifica sorgente

Gemellaggimodifica | modifica sorgente

Altri progettimodifica | modifica sorgente

Voci correlatemodifica | modifica sorgente

Collegamenti esternimodifica | modifica sorgente

Tappa Precedente
- da Roma -
Itinerario di Sigerico
Via Francigena
Tappa Successiva
- verso Canterbury -
Mansio LXVIII - Funtaine
Fontaine
Mansio LXIX - Chateluns
Châlons-en-Champagne
Via-Francigena-sign.jpg
Mansio LXX - Rems
Reims

Notemodifica | modifica sorgente

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia







Creative Commons License