L'almanacco della speranza..
Editoriale a cura di Davide Suraci


Vecchia, povera vecchia, intorpidita che errando ti trascini, gobba, sotto il peso dell'indifferenza e con lo sguardo ricurvo sulle punte delle tue logore scarpe...

Chi lo avrebbe mai detto che un giorno, umile com'eri, avresti dovuto chinarti dinnanzi a un arrogante, saccente, imbecille sensibile solo al fruscìo della cartamoneta?

Dove sono andati a finire i tuoi ideali di libertà, speranza, pace? Forse la forfora, coprente come neve il tuo mantello che sembra orbace, racchiude i ricordi di ruggiti senza artigli?

Come credevi in quello che dicevi! E come ti ascoltavano! Ricordi? Tu, vecchia mia, contavi molto perché nella miseria rendevi dotti coloro che poi ti avrebbero curata e riverita...Adesso, i figli di quei dotti ti trattano come una vecchia ceppaia di castagno: tagliano e ti scortecciano per farti legna da ardere subito.....Così , piano piano, scompariranno tutti i boschi che per crescere avevano impiegato secoli...

Tu, come un bosco, vecchia mia, lascerai spazio all'arido deserto dell'indifferenza ove non attecchirà nessuna nuova pianta...

- "Sì, hanno tagliato troppi rami e, fra non molto, porteranno via anche il tronco" - . E i tuoi semi? - "Ma come faccio a produrli senza avere la minima speranza di guardare al futuro?" --"E poi, chi li raccoglierà per farli rinascere?" -

"Se mi trattano come una vecchia ceppaia forse sarà perché sono più utile nell'immediato e che a loro, in fondo, non importa nulla degli alberi grandi, fruttiferi e maestosi..."

Che angoscia! Chi difenderà la terra dalle alluvioni delle intemperanze, chi saprà soffiare il vento della pace? Chi tratterrà le frane dell'incomprensione?

- "Molte anime raccoglievo nel mio cuore" - "Le amavo tutte anche se non le comprendevo". -"Speravo che qui avrebbero cominciato a capire che le differenze fra loro - col dialogo - potevano diventare sormontabili se solo lo avessero voluto...

Ciao vecchia mia, buon proseguimento!

- "Ah, se avessi anche solo un almanacco da vendere!
" -.

Ma saresti così sicura di trovare ancora qualcuno che legga degli almanacchi?

Davide Suraci (08 Novembre 2001)

 

 









tick TerritorioScuola.com

Copyleft 1999-2017 TerritorioScuola. Some rights reserved. Informazioni d'uso

Creative Commons License
Salvo nei casi in cui sia diversamente specificato, i contenuti di questo sito sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons.
TerritorioScuola Home page